Le bellezze italiane esportate all’estero grazie a My Trip To South Italy

Il Sud Italia è da sempre considerato una delle mete preferite dai turisti durante tutto il periodo dell’anno; ma la maggior parte di questi flussi turistici è composto da italiani che si spostano dalle proprie città di residenza per apprezzare le bellezza delle Regioni meridionali. Il turismo internazionale è ovviamente presente ma, se lo compariamo a quello del Centro o del Nord Italia, la percentuale è decisamente inferiore.
Ecco alcuni dati diffusi da ISTAT in riferimento all’anno 2018:

  • Molise, 92% visitatori italiani
  • Puglia, 76,6% visitatori italiani
  • Basilicata, 88,6% visitatori italiani
  • Calabria, 77,8% visitatori italiani

 

Solo la Regione Campania ha registrato quasi il 50% di flussi turistici internazionali. Un’enorme differenza se paragonati al 67,7% del Veneto o al 62,3% del Lazio.

Una delle più grandi difficoltà del Sud è quella di riuscire a promuovere tutte le sue bellezze, qualità, ricchezze di prodotti della terra e bontà della cucina ad un pubblico internazionale utilizzando i giusti canali.
Nell’era della digitalizzazione e dei social media, questo scoglio sembra essere veramente insormontabile per il Meridione.

Quindi la domanda sorge spontanea: come trovare soluzione a questa enorme carenza? Forse la risposta è già qui!

 

Il progetto My Trip To

Il progetto My Trip To è quello ideato dall’omonima Associazione di Promozione Sociale con base a Napoli. Guidata dal giornalista Gennaro Buonocore, l’Associazione My Trip To nasce proprio per l’esigenza di promuovere il Sud Italia a un pubblico internazionale.

Il primo strumento di diffusione è ovviamente il web, indispensabile per qualsiasi progetto degno di tale nome. Il portale online https://www.mytriptosouthitaly.com/ è un’enorme enciclopedia di informazioni inerenti a 9 regioni italiane del Centro e Sud Italia: Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Basilicata, Sardegna, Sicilia, Puglia e Calabria.

Per coloro che vogliono navigare il sito, la sua struttura è molto semplice: la divisione per singole regioni e città permette agli utenti di trovare tutte le informazioni che cercano in maniera molto intuitiva e veloce, avendo così la possibilità di pianificare la loro prossima vacanza.

Oltre a fornire informazioni turistiche, la redazione interna produce articoli su aree tematiche che, troppo spesso, non vengono messe sufficientemente in risalto dai portali turistici fino ad ora presenti online :

  • Artigianato
  • Cultura
  • Cibo
  • Lusso
  • Vino e bevande alcoliche

 

Il pubblico internazionale ama questo genere di informazioni ma, soprattutto, ama vedere chi c’è dietro alla sapiente produzione di questi prodotti.
In quest’ottica, l’Associazione ha stretto profondi legami con gli artigiani locali in modo da poter diventare una stupenda vetrina per le proprie attività.

 

Ma c’è di più. My Trip To South Italy è anche un magazine che viene distribuito in tutto il mondo. Grazie ad una fitta rete di rapporti con strutture ricettive, club privati, aeroporti e altro ancora, dislocati su 4 continenti, il magazine viene messo a disposizione di milioni di persone in tutto il mondo.

Ogni numero contiene un focus particolare su determinate località turistiche per ogni regione ma anche un grosso spazio pubblicitario per le aziende locali che sono entrate a far parte di questa enorme organizzazione.

Il magazine viene redatto in 4 lingue (inglese, russo, cinese e arabo), cosa che ne garantisce la massima diffusione, soprattutto negli aeroporti.

 

Inoltre, la bontà del progetto non è passata inosservata alle istituzioni. Infatti, sul finire del 2019, l’Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania ha accolto il progetto sotto il proprio Patrocinio.

Purtroppo, il difficilissimo periodo che stiamo vivendo ha già messo, e continuerà a mettere, in crisi il settore turistico, in particolar modo quello del Sud. Questo, però, non ci impedisce di poter esportare tutto quello che di prezioso abbiamo nella nostra meravigliosa terra; i ragazzi di My Trip To, nonostante tutte le difficoltà, stanno lavorando sodo per portare il Sud Italia nelle case degli utenti di tutto il mondo raccogliendo feedback di apprezzamento, soprattutto dagli utenti basati negli USA.

 

Non possiamo fare altro che augurare tanta fortuna e buon lavoro all’Associazione My Trip To e mostrare tutto il nostro sostegno per la loro meravigliosa iniziativa per la promozione del nostro amato Territorio.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi