Salernitana, tanto fumo ma poco arrosto. Con Verona e Novara un solo punto

0
Minala e Coda

Minala e Coda

Come a Verona, così col Novara all’Arechi la Salernitana ha sviluppato buone trame di gioco offensivo senza essere incisiva e soprattutto con scarsa concretezza in fase conclusiva.

Il buon volume di gioco, anche sulle fasce, in 180 minuti ha fruttato un solo punto in classifica.

Questo è sicuramente un limite della squadra granata che non le consente di dare una svolta al campionato, impedendole di scalare posizioni in classifica.

Emblematico il secondo tempo di Verona con 4 occasioni da rete per la Salernitana e il risultato finale di 2-0 a favore dei veneti che hanno capitalizzato al massimo le poche opportunità avute, vincendo il match col minimo sforzo.

La Salernitana, invece, anche oggi col Novara ha prodotto un notevole sforzo atletico per imbastire azioni offensive, sfiorando la rete in almeno tre circostanze ma non è riuscita a sbloccare il risultato.

Busellato

Busellato

Il modulo tattico scelto da Bollini, un 3-4-3 molto dinamico, ci è piaciuto parecchio. Soprattutto nel primo tempo la Salernitana ha fornito una prestazione convincente, riuscendo a mettere sotto una squadra avversaria molto forte e quadrata.

Nella ripresa invece la squadra granata si è un po’ seduta sulle gambe ed ha lasciato per larghi tratti il pallino del gioco in mano agli avversari.

Le sostituzioni di Improta con Della Rocca, Vitale con Zito e, a pochi minuti dal termine, Busellato con Joao Silva non hanno inciso.

Il solo Zito ha dato un po’ di spinta in più sulla fascia sinistra proponendosi spesso al cross.

Per tentare di vincere la gara, probabilmente, bisognava osare di più sostituendo Improta, stanchissimo, un po’ prima e con un altro attaccante.

Bittante

Bittante

Positivo l’esordio di Minala a centrocampo nonostante il lungo periodo d’inattività da cui è reduce. Ha dimostrato un ottimo senso della posizione. Prezioso tatticamente è forte fisicamente.

Ottima anche la prestazione di Rosina sempre intraprendente e pericoloso in attacco.

Nel prossimo turno la Salernitana è attesa dall’insidiosa trasferta di Vicenza, una diretta concorrente per la salvezza.

L’avversario è alla portata e i granata dovranno essere capaci di osare per riprendersi i due punti in classifica persi oggi.

Share.

Leave A Reply