La coibentazione del tetto: tutte le informazioni utili da sapere

Intervenire su un immobile attraverso lavori di manutenzione o di ristrutturazione rappresenta il modo migliore per preservarne l'integrità, il valore sul mercato e la sicurezza di chi lo abita. Esistono innumerevoli lavorazioni che possono essere eseguite, ognuna con un'importanza specifica, ed il contesto legislativo viene incontro alle persone desiderose di rinnovare la propria casa: sono ormai noti i diversi bonus fiscali elaborati dallo Stato per realizzare interventi di natura edilizia e di efficienza energetica.

Alcuni esempi sono rappresentati dal Bonus ristrutturazioni ed il Superbonus 110%: entrambe le iniziative concedono la possibilità di recuperare parte delle spese sotto forma di detrazione fiscale, di cessione del credito e di sconto in fattura.

 

Coibentazione: cosa significa e quali vantaggi comporta

La coibentazione del tetto è una delle opere edilizie più importanti, cruciale per il comfort, la sicurezza ed il benessere dell'intera abitazione. Questo perché interessa appunto il tetto, che è la zona della casa più esposta agli agenti atmosferici ed alle escursioni termiche, capace di determinare la temperatura interna dell'ambiente.

Una cattiva coibentazione creerà inevitabilmente diverse problematiche. Vediamo perché. Il termine coibentazione indica quegli interventi finalizzati ad isolare un ambiente dal punto di vista termico o acustico.

L'obiettivo della coibentazione è il miglioramento della resa termica o acustica dello spazio interessato. Attraverso opere di coibentazione si otterranno ambienti più accoglienti, confortevoli e vivibili:

  •  Sarà possibile eludere i rumori provenienti dall'esterno
  •  Non si verificheranno sbalzi di temperatura
  •  Si potrà ridurre l'importo delle bollette
  •  Gli sprechi energetici saranno evitati

La coibentazione è una lavorazione che oltre al tetto riguarda anche le pavimentazioni, le pareti e la facciata esterna.

 

L'intervento: materiali e procedimento

La coibentazione del tetto prevede l'utilizzo di materiali diversi, sia naturali che artificiali.

I pannelli isolanti possono infatti essere in:

  • Fibra di legno – Garantisce un ottimo isolamento termoacustico, è l'ideale per i tetti piani.
  • Vetro granulare – Assicura un buon isolamento termico, è resistente ad acqua e vapore.
  • Sughero – Hanno una durata maggiore e resistono bene all'acqua.
  • Schiuma di poliuretano espanso – Ottimi isolanti termici, sono idrorepellenti.

La coibentazione prevede l'inserimento dei pannelli isolanti tra la struttura e la copertura del tetto (quest'ultima è un elemento importante per conseguire una buona coibentazione, visto che avrà il compito di proteggere l'intera struttura dall'acqua).

Altro elemento fondamentale per avere risultati soddisfacenti è la ventilazione del tetto, che permetterà di evitare la formazione di umidità nei periodi invernali, mentre d'estate impedirà al calore di penetrare all'interno dell'ambiente.

 

A chi affidarsi

Per eseguire un intervento di coibentazione all'altezza delle aspettative, in grado di migliorare il comfort abitativo e far maturare un notevole risparmio sia energetico che economico, bisognerà rivolgersi ad imprese serie e certificate, come Edilfuni.

Utilizzando le tecniche di edilizia acrobatica, quest’azienda realizza tutti gli interventi edili ad alta quota senza utilizzare ponteggi o impalcature: grazie ad un sistema composto da funi, corde ed imbragature di sicurezza, l'operatore sarà operativo in pochi minuti e potrà raggiungere la quota necessaria per l'intervento. Il sistema attraverso il quale vengono realizzate le lavorazioni prevede la doppia fune in sicurezza, dove la prima fune serve al posizionamento (riguarda il lavoro vero e proprio) mentre la seconda assume la funzione di protezione anticaduta (per la sicurezza dell’operaio stesso).

Edilfuni può assicurare lavori professionali, rapidi ed economici.

Eliminando di fatto ponteggi ed impalcature, tutti i lavori avranno tempi d'intervento e di realizzazione minori (non ci saranno le fasi di montaggio e smontaggio dei ponteggi) e costi minori (le spese per la manodopera saranno contenute vista la durata inferiore del periodo di lavoro, e l'affitto delle impalcature non figurerà tra le voci della nota spese). Dopo un sopralluogo esplorativo, i tecnici potranno stilare un preventivo che riporterà tutti i termini dell'intervento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi