Scrivere il CV perfetto: i consigli di un’agenzia interinale

Le agenzie per il lavoro forniscono supporto alle persone anche nella redazione di un curriculum vitae appetibile, che sia in grado di rispettare tutti i requisiti necessari per suscitare interesse nell’azienda in cerca di nuovo personale e trovare lavoro Ecco 9 consigli per scrivere un CV di successo.

 

Ortografia e grammatica impeccabili

Quando si è alle prese con la scrittura del proprio curriculum vitae, la fretta non è di sicuro la miglior compagna di lavoro. È bene quindi scrivere prestando estrema attenzione, rivendendo più volte il contenuto per assicurarsi che non ci siano sviste. Per un’ulteriore sicurezza, potrebbe essere una buona idea mostrare il proprio cv ad un’altra persona, ossia ad un occhio nuovo che potrebbe notare più facilmente eventuali errori all’interno del nostro testo.

Per scongiurare eventuali strafalcioni grammaticali, molto spesso basta leggere ad alta voce i vari passaggi del testo, in quanto ciò consente di scovare errori fonetici facili da correggere.

 

Focus sui risultati ottenuti

Per far si che un curriculum attragga l’attenzione dell’ufficio Risorse Umane o dei titolari di aziende che assumono personale, è sempre bene porre la propria attenzione sui risultati piuttosto che sulle specifiche mansioni ricoperte. Potete pensare per esempio ad un progetto o a una campagna a cui avete lavorato e che ha portato ottimi risultati, così come al valore aggiunto che siete stati in grado di fornire all’azienda per cui avete lavorato.

Tutti sono in grado di misurare oggettivamente il proprio impatto ed è questo che è bene comunicare all’interno del cv, rafforzando le vostre tesi attraverso numeri e misurazioni legati ai risultati ottenuti.

 

Adottare uno stile di scrittura personale

Evitate di riempire il vostro curriculum vitae di luoghi comuni e frasi fatte. Questi rendono solamente il vostro “biglietto da visita” simile a molti altri agli occhi dell’azienda che sta valutando il vostro profilo. Optate invece per uno stile di scrittura personale, cercando di personalizzare le vostre competenze per offrire un’idea più completa su di voi, sia dal punto di vista lavorativo che umano.

 

Fornire informazioni corrette

Assicuratevi di riportare tutte le vostre informazioni personali correttamente. Potete benissimo immaginare quanto possa penalizzarvi includere il vostro numero di telefono errato, così come il vostro indirizzo di posta elettronica. Questi sono i due principali canali di contatto per le aziende, le quali non potranno mai contattarvi se non avete inserito i vostri dati in maniera corretta.

 

Utilizzare un layout accattivante

Il contenuto gioca un ruolo essenziale nell’attrarre attenzione di chi legge, ma non dobbiamo dimenticare che anche l’occhio vuole la sua parte. Focalizzatevi dunque anche sulla creazione di un cv ben presentato e formattato, che possa raccontare molto della vostra personalità.

Attenzione tuttavia a non strafare con colori e font troppo particolari, i quali potrebbero distrarre e rendere difficile la lettura del vostro curriculum.

 

Preparate un cv diverso per un ogni posizione lavorativa

Per assicurarvi l’attenzione dell’azienda che sta visionando il vostro curriculum, è bene mettere in primo piano le vostre esperienze lavorative e informazioni più pertinenti rispetto alla posizione per la quale vi state candidando.

Sarà conveniente quindi redigere un cv specifico per ciascuna posizione, in modo da presentare sempre il vostro lato professionale più in linea rispetto a ciò che l’azienda sta cercando. In questo modo si avranno più probabilità di venir selezionati per lo step successivo di ricerca del personale.

 

Dare continuità alle esperienze lavorative

Se in passato avete cambiato lavoro spesso, se siete freelancers o se avete preso una pausa lavorativa per un certo periodo di tempo, è bene che venga dichiarato specificatamente nel vostro curriculum vitae.

Il recruiter, vedendo eventuali buchi o incongruenze temporali tra le vostre esperienze lavorative, potrebbe chiedervene espressamente la motivazione, ma ciò non è sempre detto. Onde evitare qualsiasi perplessità circa la vostra carriera, specificate nero su bianco ogni informazione necessaria ad avere un quadro più completo sul vostro profilo professionale.

 

Non dilungatevi troppo

Evitate di realizzare un cv con uno stampo troppo narrativo e che vada oltre le due pagine, in quanto ciò potrebbe indispettire il recruiter che lo sta analizzando. Concentratevi piuttosto sull’inserimento di tutte le informazioni più importanti, senza dilungarvi troppo in contenuti irrilevanti.

 

Siate onesti

Non c’è errore più grave di un curriculum visibilmente gonfiato con competenze e conoscenze volutamente esagerate. I recruiter visionano centinaia di curriculum durante la loro attività lavorativa e spesso sanno riconoscere una presentazione poco onesta.

Non dimentichiamoci inoltre che mentire sulla propria preparazione potrebbe causare seri problematiche in un secondo momento: immaginate di esser chiamati a svolgere una particolare mansione che avete assicurato essere alla vostra portata, per trovarvi poi in difficoltà perché in realtà non siete in grado di svolgerla!

Seguendo i consigli di un’agenzia interinale per un cv perfetto, sarete in grado di elaborare una vostra presentazione professionale di tutto rispetto, capace di distinguersi da tutti gli altri curriculum e che vi garantirà di superare la prima fase di selezione del personale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi