L’industria 4.0? In Campania è realtà

La digitalizzazione è un fenomeno che ha coinvolto praticamente il mondo intero e di conseguenza anche le industrie, le quali hanno la possibilità di essere sempre più all’avanguardia se provviste degli strumenti adeguati.

La Campania ha preso in mano la situazione ed ha aperto un portale online dedicato all’industria 4.0, incentrato sulla trasformazione del processo di business e sulla digitalizzazione della produzione. Scopriamo come.

 

Cos’è l’industria 4.0

Prima di poter parlare del portale Fabbrica Intelligente, è necessario sapere che cosa si intende quando si dice Industria 4.0. In due parole, il termine fa riferimento all’inserimento di nuove tecnologie produttive nell’automazione industriale, allo scopo di migliorare le condizioni di lavoro, aumentare la produttività e migliorare la qualità degli impianti.
Dal concetto di Industria 4.0 nasce a sua volta quello di Fabbrica Intelligente, termine che comprende 3 elementi chiave: Smart production, cioè l’insieme delle nuove tecnologie produttive che permettono la collaborazione tra operatore, macchine e strumenti; Smart services, cioè le infrastrutture informatiche e tecniche che permettono di integrare i sistemi, le aziende tra di loro e con altre strutture esterne; Smart energy, cioè una fabbrica sostenibile che cerca di ridurre i consumi di energia.

 

La piattaforma tecnologica Fabbrica Intelligente

La Regione Campania è stata la prima regione italiana ad adottare una legge accurata per quanto riguarda la questione dell’industria 4.0 e questa è la Legge Regionale n. 22/2016. Da questa normativa è nato il portale Fabbrica Intelligente, raggiungibile dal link www.campaniaintelligente4puntozero.it, pensato per dare una mano alle aziende e i loro stakeholders, in modo interattivo, cioè fornendo loro un luogo in cui poter fare un primo screening e chiedere informazioni.

A proposito di informazioni, la piattaforma fornisce anche indicazioni aggiornate sulle azioni messe in campo da altre aziende, sia della regione, che esterne e fornisce tutti i dati utili circa l’industria 4.0.

Per capire meglio la motivazione della creazione della piattaforma, ecco le parole della Regione Campania: «La nostra attenzione è rivolta al tessuto produttivo e industriale regionale con l’obiettivo di rilanciarne la competitività, con particolare riguardo alle tecnologie abilitanti per uno sviluppo industriale in chiave 4.0».

 

Gli obiettivi del portale

La creazione del sito è stata il risultato di un insieme di finalità che la Regione Campania si era prefissata di raggiungere mediante il suo utilizzo. Si tratta di obiettivi importanti e ambiziosi, ma sicuramente raggiungibili se realmente desiderati.
Tra questi abbiamo:
– promuovere l’incontro tra tecnologie digitali di produzione e manifattura tradizionale;
– supportare lo scambio di competenze e conoscenze digitali e telematiche tra le imprese;
– potenziare il vantaggio competitivo delle piccole e medie imprese del settore manifatturiero ed agevolare la personalizzazione della produzione;
attrarre investimenti e favorire collaborazioni tra aziende nazionali ed estere;
– promuovere l’incontro tra università, centri di ricerca, imprese manifatturiere e lavoro artigiano digitale, allo scopo di accrescere la competitività e l’innovazione.

 

Le sezioni del sito

La piattaforma è divisa in otto parti principali, che sono:

  • Industria 4.0
  • Risorse 4.0
  • Ecosistema 4.0
  • Best Practice
  • Video Webcast
  • Eventi
  • News
  • Bandi

Vediamone alcune nello specifico.

Industria 4.0 è dedicata a: cos’è l’Industria 4.0, chi sono i suoi attori, qual è il ruolo della regione Campania per l’industria 4.0, la collaborazione con il Comitato Interuniversitario Regionale ed infine una piccola parte dedicata al Meditech, il competence center per l’industria 4.0 della Campania e della Puglia.

La seconda parte è quella dedicata alle risorse, in cui chi ha bisogno può fare delle domande, consultare il glossario, le normative europee sull’industria 4.0 e le risposte alle domande più comuni.

Nella sezione sull’ecosistema, invece, si può registrare la propria azienda tra quelle attive su industria 4.0, consultare la mappa del territorio e cercare le industrie che ne fanno già parte.

Infine, Best practice, presenta le attività innovative già in atto nella regione.

 

Quindi, la Regione Campania ha aperto le porte all’innovazione e alla digitalizzazione, nella speranza che il proprio territorio si riprenda al meglio e riparta portando con sé tutto il bel paese.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi