Internazionalizzazione di impresa: il web può aiutare le imprese locali?

Con il termine Internazionalizzazione di impresa si intende il progetto di un’azienda di interagire con un mercato estero, differente da quello abituale. Attraverso l’internazionalizzazione d’impresa è possibile vendere i propri prodotti o servizi all’estero, decidere di spostare la produzione all’estero, avere nuovi fornitori esteri, trovare all’estero nuove fonti di finanziamento e nuovi partner commerciali. Nella guida di oggi cercheremo di capire se l’internazionalizzazione d’impresa può essere attuata anche da piccole imprese locali, soprattutto grazie all’utilizzo del web.

 

Internazionalizzazione di impresa: perché conviene

L’internazionalizzazione d’impresa non è altro che un processo attraverso cui un’azienda si apre a nuovi mercati esteri, radicandosi sul territorio di riferimento attraverso una serie di rapporti sia con le istituzioni che con i consumatori. Lo scopo dell’internazionalizzazione d’impresa, come detto, è quello di vendere il proprio prodotto all’estero ma non solo, anche quello di acquisire nuovi fornitori, trovare nuove fonti di finanziamento.

In realtà quando un’impresa decide di aprirsi ad un mercato estero dovrà compiere delle importanti analisi e dare vita ad un vero e proprio processo di studio per adattare il proprio prodotto o servizio ad un mercato ben diverso rispetto a quello in cui opera abitualmente, con influenze culturali ed economiche ben diverse.

L’espansione all’estero delle imprese è notevolmente agevolata dallo sviluppo delle nuove tecnologie, un utilizzo sapiente del web infatti consente a numerose imprese di avere degli inaspettati sbocchi commerciali che vanno oltre il proprio mercato interno.

L’internazionalizzazione di impresa è un processo quasi automatico per le aziende di grandi dimensioni ma negli ultimi tempi sono sempre di più le piccole imprese locali che stanno scoprendo di avere la possibilità di espandersi in nuovi mercati grazie ad un sapiente utilizzo delle nuove tecnologie. Nei prossimi paragrafi andremo proprio ad analizzare questo caso.

 

Internazionalizzazione di impresa per piccole imprese locali

Le piccole e medie imprese sono il 99,8% delle imprese dell’Unione Europea, la loro importanza sull’economia è quindi estremamente importante. Anche in Italia il dato non si discosta molto da quello continentale, le piccole e medie imprese rappresentano infatti il 99,92% del totale e occupano l’80% degli occupati nel nostro paese. Vi consigliamo di leggere questo articolo per approfondire il tema delle piccole e medie imprese.

Le piccole imprese locali sono quelle che hanno una più marcata capacità innovativa, dovuta in gran parte dallo stretto contatto con il consumatore finale e con le sue esigenze oltre che ad una grande flessibilità strutturale rispetto alle grandi imprese.

Nell’ultimo decennio abbiamo assistito all’esplosione della globalizzazione e di pari passo si sono registrati importantissimi passi in avanti nel campo delle comunicazioni. Queste due variabili messe insieme hanno dato vita a nuovi scenari e nuove opportunità che le imprese locali italiane stanno sfruttando in misura sempre maggiore.

Le imprese locali grazie all’utilizzo del web possono quindi evitare di essere escluse dal mercato globale, riuscendo in molti casi a pianificare importanti processi espansivi che sarebbero altrimenti limitati dal contesto domestico, spesso in condizioni di saturazione della crescita.

 

Internazionalizzazione di impresa: il web è la risposta

Le imprese locali di successo si ritrovano spesso ad operare in un contesto domestico che non consente più di avere una crescita. Fortunatamente internet ha offerto ed offre la possibilità di raggiungere dei mercati che sono geograficamente distanti anche senza dover affrontare gli enormi costi che erano indispensabili fino a qualche anno fa.

Il sapiente utilizzo del web consente infatti di superare le barriere dimensionali ed i limiti economici proprio delle aziende locali. Questo processo è ancor più semplice per le aziende che producono o commercializzano prodotti che sono già conosciuti in tutto il mondo, come ad esempio le piccole aziende vinicole che possono sfruttare la fama internazionale propria del vino made in Italy per imporsi su nuovi mercati.

Lo stesso discorso vale ad esempio per le piccole imprese agroalimentari locali, in Campania ad esempio sono molti i caseifici che sfruttando le nuove tecnologie web sono riusciti a sbarcare in paesi esteri ed affacciarsi a nuovi mercati in cui è presente la domanda di prodotti come la celebre mozzarella di bufala.

Le piccole imprese locali come queste infatti possono espandere con facilità i propri confini geografici sfruttando il web, in una prima fase semplicemente creando una presenza istituzionale nel nuovo paese tramite la creazione di un sito web aziendale, avviando successivamente una campagna di comunicazione e di marketing, strumenti propri del web, per espandersi sul nuovo mercato. Inoltre internet consente a queste imprese di utilizzare modelli incentrati sull’e-commerce, facilitando enormemente tutti i processi aziendali, dalla logistica al post-vendita.

Insomma, al giorno d’oggi l’internazionalizzazione di impresa è una realtà molto importante anche per le piccole aziende locali che possono sviluppare al meglio il proprio mercato di riferimento attraverso un sapiente utilizzo delle nuove tecnologie, un’occasione da non mancare assolutamente per qualsiasi imprenditore ambizioso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi