Come la terapia olistica può aiutarti nella vita di tutti i giorni

Le terapie olistiche hanno lo scopo di curare i diversi aspetti della persona, quelli fisici, mentali, emotivi e spirituali e mirano a riequilibrare lo stato di salute generale. Migliorando la salute psicofisica del soggetto, le terapie olistiche contribuiscono a migliorare la qualità della vita delle persone, stimolando un naturale processo di guarigione (da non confondere con l'ormai ben più nota omeopatia).

La terapia olistica quindi, serve a curare una persona nella sua interezza, il termine “olismo”, infatti, deriva dal greco e significa proprio totalità. Le discipline olistiche che vengono praticate in tutto il mondo sono davvero tantissime, l’idea di poter risolvere e curare un problema semplice di salute con rimedi del tutto naturali è molto importante.

Ovviamente, bisogna ricordare sempre che in alcuni casi le terapie olistiche non sono indicate a curare la salute di un paziente, quindi, per alcuni problemi è necessario intervenire con la medicina tradizionale.

Alcune discipline olistiche

Tra le tantissime discipline olistiche esistenti in tutto il mondo, c’è l’ayurveda, che in realtà è la medicina tradizionale abitualmente adoperata in India. Questa terapia prevede l’utilizzo di minerali, metalli purificati ed erbe specifiche, si consiglia di adoperarla per curare alcuni disturbi, come mal di testa, insonnia, ansia, disturbi gastrointestinali o malattie della pelle

Con questa disciplina si possono aiutare le persone a ritrovare l’equilibrio psicofisico perduto e a migliorare il loro stato di salute. Un’altra terapia olistica che viene adoperata di frequente è l’aromaterapia, che utilizza le essenze di alcuni oli essenziali. Si tratta di una terapia che agisce sullo stato fisico, mentale e spirituale delle persone, migliorandone lo stato di salute generale.

Questa terapia prevede anche massaggi particolari che aiutano a migliorare la circolazione del sangue e hanno un’azione antidolorifica. Le varie essenze possono essere utilizzate anche per disinfettare e pulire le ferite, per curare mal di gola e raffreddore e per combattere smagliature e difetti della pelle. C’è chi si approccia alle terapie olistiche con particolare diffidenza, soprattutto perché esistono tantissime discipline che le imitano, ma che sono assolutamente inefficaci.

In generale, infatti, è fondamentale affidarsi sempre a persone qualificate, per non rischiare di andare incontro a truffe ed imbrogli. Per quanto riguarda l’efficacia reale di queste discipline, è importante sapere che possono essere utili solo si il problema di salute è lieve e non particolarmente grave.

Cos’è e a cosa serve la pranoterapia

Tra le discipline olistiche più conosciute c’è la pranoterapia, che mira a ristabilire e migliorare l’equilibrio energetico delle persone. Attraverso delle tecniche specifiche, il pranoterapeuta riesce a trasferire l’energia vitale al paziente grazie alle sue mani.

In generale, quando una persona ha una malattia sta vivendo in quel momento un forte disagio che gli crea uno squilibrio totale, la pranoterapia mira proprio a ristabilire quell’equilibrio e a riattivare un naturale processo di guarigione. Solitamente, la pranoterapia si adopera per combattere disturbi psicosomatici, problemi gastrointestinali, dolori muscolari, dolori articolari, emicranie e mal di schiena. Questa terapia olistica interviene anche contro lo stress e l’ansia, migliorando quindi, non solo lo stato di salute fisico del paziente, ma anche quello psicologico.

La funzione del pranoterapeuta

Il pranoterapeuta è una figura professionale in grado di gestire lo stato psicofisico del paziente e di donargli attraverso tecniche precise, la propria energia vitale. Ovviamente, per ristabilire l’equilibrio nel paziente, il pranoterapeuta deve avere un’ottima capacità di concentrazione mentale e deve saper veicolare perfettamente la sua energia.

Toccando alcuni punti specifici del corpo del paziente, il pranoterapeuta riequilibra il suo sistema energetico che migliorando, favorisce il naturale processo di guarigione. Generalmente, durante una seduta di pranoterapia il paziente avverte calore e rilassamento totale di tutto il corpo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi