Snow 2017: Aspettando la neve in Costa d’Amalfi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Snow 2017 aspettando la neve in costa d'Amalfi - semi

Snow 2017 aspettando la neve in costa d’Amalfi – semi

Snow 2017: “Aspettando la neve in Costa d’Amalfi” è il claim col quale il Consorzio di Promozione Turistica Ravello-Scala ha lanciato il proprio programma di attività in bassa stagione. Una serie di appuntamenti per scoprire Ravello in un periodo in cui, ormai lontani i clamori e la folla dell’estate, meglio se ne apprezzano tranquillità e discrezione, caratteristiche che da secoli contraddistinguono la cittadina della Costiera.

Fitta la serie di appuntamenti in calendario che, partiti dalla metà di ottobre, proseguiranno sino agli inizi di dicembre: escursioni alla scoperta degli angoli più nascosti di Ravello così come verso la Valle delle Ferriere, o all’altopiano di S. Maria dei Monti  (dove, a 1000 metri di altezza sorge il rifugio di montagna che il consorzio gestirà per i prossimi anni), oltre a concerti preceduti da tè in puro stile ‘british’, corsi di cucina e, momento di pregio, conferenze su temi di interesse globale quali le variazioni climatiche, le eruzioni del Vesuvio, la prevenzione sismica senza però trascurare la storia locale, proposte dal Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali.

In particolare nel prossimo fine settimana, oltre alle degustazioni dei vini D.O.C. di Ravello e alle  escursioni, segnaliamo due appuntamenti particolarmente suggestivi previsti per domenica 5 novembre. Si comincia con gli “Aperitivi per la mente”: alle 10.30 nella magnifica Villa Eva, la Dott.ssa Valentina Savo, dell’Università Roma Tre, parlerà dei “Semi perduti”.

Portulache, maceroni, cicerchie e altri semi selezionati nei secoli dai popoli del Mediterraneo oggi in disuso e quasi scomparsi con le relative abitudini alimentari . Tale patrimonio verrà presentato  analizzandone storia e  proprietà nutrizionali, nella consapevolezza che ciò che è abbandonato può essere riscoperto e rivitalizzato in una prospettiva che privilegia la tipicità e la tradizione.  A seguire l’aperitivo offerto ai partecipanti.

Sempre domenica 5, alle 18.00, il primo dei Tea Time Concerts tenuto dalla pianista Lidia Ciocchetti nel Complesso Monumentale dell’Annunziata, con musiche di Haydn, Beethoven, Liszt e Chopin. Il concerto sarà preceduto dal tè pomeridiano servito al pubblico del concerto in puro stile “british” al Ristorante Vittoria dalle 16.30 alle 17.30.

Durante tutto il periodo è possibile prendere parte a cooking class sui dolci di Natale, sui gelati tradizionali, sulla preparazione dei formaggi, sulla cucina tipica locale: una sorta di gastro-tour tra le eccellenze gastronomiche di Ravello. Le modalità di partecipazione variano a seconda degli eventi, per info e prenotazioni visitare il sito www.visitravello.com e seguire la pagina FB Visit Ravello.

Il pacchetto di iniziative è stato realizzato raccogliendo in un unico contenitore le proposte attuate direttamente dalle singole aziende e le attività organizzate dal Consorzio e va a riempire, senza però saturarlo, un periodo usualmente privo di iniziative, fra la fine della stagione concertistica della Ravello Concert Society e l’inizio della programmazione natalizia del Comune di Ravello.

Nel contempo il titolo «Aspettando la neve» crea un altro momento di interesse turistico, questa volta per gli appassionati della montagna che sono invitati a mettersi in lista di attesa per quel fugace e magico momento in cui anche le nostre montagne si coprono di bianco.

Scrivendo a snow@ravellosense.com si sarà immediatamente avvisati  quando arriverà l’attimo da non perdere e quindi il momento di correre nella Città della Musica, questa volta non per un semplice concerto, ma per godere del fascino di un panorama eccezionale quanto inusuale e salire con le ciaspole sugli altopiani innevati del Parco Regionale dei Monti Lattari e brindare sulla vetta più alta di Ravello.

 

Share.

About Author

Leave A Reply