Indomita Salerno batte la Vitolo Volley nella prima di Coppa Campania

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Vince e convince l’Indomita Salerno nella prima uscita stagionale. All’esordio ufficiale in Coppa Campania, capitan Morriello e compagni superano 3-0 la Vitolo Volley di Nocera Superiore.

Tante novità, tanti volti nuovi, ma, oltre il risultato arrivano tante indicazioni davvero positive per i due coach Vitale e Capriolo. A inizio match l’Indomita si presenta con Morriello in regia, Citro e Rainone centrali, Pagano e Barbato di banda e il nuovo acquisto Manzo come opposto. Dopo l’ace di Morriello che apre il match, l’Indomita prende subito il largo grazie ai punti di Mario Pagano, un altro dei volti nuovi di questa stagione. E’ proprio lui a firmare il 12-3 del massimo vantaggio.

La Vitolo prova a reagire ma Barbato mette a terra il pallone del 15-7 che dà un’impronta definitiva al set. Poi dopo due punti di Manzo sale in cattedra Michele Citro che inchioda a terra il pallone del 25-18. A inizio secondo set, esordio per Senatore al posto di Barbato, Petrosino per Capriolo e Carratù per Citro. E proprio nel segno di Enzo Senatore si apre il secondo set. Poi due ace consecutivi di Manzo portano i ragazzi cari alla presidente Ruggiero avanti 7-3.

La Vitolo Volley, orchestrata da capitan Coppola, reagisce e ritrova la parità a quota 7. Da qui si va avanti nel segno dell’equilibrio. Gli ospiti trovano anche il vantaggio sul 12-13 e dopo aver recuperato da 17-15, si portano sul 19-21. Coach Vitale inserisce Memoli, già a segno nel finale di primo set, poi ci pensano prima Manzo e poi Rainone con un muro a riportare l’Indomita avanti 22-21. Ancora parità sul 23-23 prima dell’attacco vincente di Pagano e del muro di Manzo che consentono all’Indomita di chiudere 25-23 tra gli applausi della Senatore.

Nel terzo set in casa Indomita vanno in campo anche Sabatino e Zucchi con Memoli, Senatore, Carratù, Citro e il libero Petrosino. Tanti cambi anche nella Vitolo Volley. Parte bene l’Indomita che va regolarmente a segno con tutti i terminali offensivi. Un ace di Memoli vale l’8-4 poi Senatore firma il 13-6. L’Indomita va via in scioltezza, non c’è praticamente più partita.

Al centro si segnala Carratù che realizza il punto del 23-14, preludio del punto del 25-15 che consegna all’Indomita la prima vittoria stagionale realizzato dal giovane Barbato sul palleggio di Zucchi: “Quest’azione finale” – ha commentato a fine gara Alfonso Capriolo – “racchiude un po’ il nostro progetto di ringiovanimento del gruppo.

Chiude il match con un’azione rifinita da un palleggiatore di 17 anni e chiusa da uno di 16, sicuramente è motivo di grande soddisfazione. E’ andato tutto come doveva andare. Siamo partiti un po’ contratti a causa di alcuni problemi fisici che hanno condizionato la prestazione di alcuni giocatori, come ad esempio Fabio Manzo, ma in ogni caso abbiamo soluzioni importanti come ad esempio Sabatino, attualmente uno dei più in forma, che schierato da opposto ha fatto bene.

La qualificazione? Aspettiamo la sfida tra Vitolo ed Eboli. Nel caso dovesse vincere Nocera, sicuramente avremmo la strada spianata per la qualificazione al secondo turno”. Domani, infine, la squadra tornerà subito in campo per riprendere la preparazione in vista del match di Eboli in programma giovedì prossimo.

Share.

About Author

Leave A Reply