Virtus Arechi Salerno, a Cassino arriva la seconda sconfitta consecutiva

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Virtus Arechi Salerno, a Cassino arriva la seconda sconfitta consecutiva. Gli uomini di coach Paternoster hanno pagato a caro prezzo l’errato approccio alla gara.

La Virtus Arechi Salerno incassa sul parquet della BPC Virtus Cassino la seconda sconfitta consecutiva. Dopo lo stop rimediato la scorsa settimana in casa con Costa d’Orlando, la squadra del presidente Nello Renzullo non riesce a riscattarsi. Non basta il positivo esordio di Federico Di Prampero con la canotta blaugrana numero 31 (16 punti per lui alla fine). Il roster allestito dal diesse Pino Corvo paga ancora una volta un errato approccio alla gara, che costa poi caro ai salernitani in termini di energie fisiche e mentali. Inoltre, e la cosa non è risultata affatto piacevole, proprio quando i viaggianti erano riusciti a riaprire la partita, un black out elettrico (che ha interessato solo l’impianto e non il resto della zona) ha causato una lunga sospensione del match, che ha spezzato il ritmo della Virtus nel suo momento migliore.

Coach Antonio Paternoster in avvio di partita dà fiducia a Babilodze, inserendolo in quintetto assieme a Cucco, Petrazzuoli, Leggio e Bartolozzi (preferito inizialmente a Paci, presente nonostante una caviglia in disordine). Solo panchina inizialmente per l’ultimo arrivato Di Prampero. Due palle perse consecutive dei viaggianti permettono a Cassino di portarsi sul 4-0, con altrettanti tiri liberi. Una bomba di Leggio permette alla Virtus di accorciare le distanze.

Due canestri di Cena, a cui replica Bartolozzi, provocano un nuovo allungo dei padroni di casa. Ancora due realizzazioni di Cena nel pitturato con in mezzo la tripla di Panzini portano Cassino sul +11 (16-5). Il tecnico dei salernitani chiama in causa Beatrice e Paci, quest’ultimo firma un parziale di 4-0. Entra anche Di Prampero, che segna due volte per il -5. Nel finale di quarto, però, Sergio, Di Ninno e Petrucci concretizzano il nuovo allungo dei laziali, che chiudono avanti di 12 lunghezze (27-15).

Il secondo periodo si apre con lo scambio Carrizo-Paci. La tripla di Petrucci regala il nuovo massimo vantaggio agli uomini di coach Vettese sul +15 (32-17). La replica della Virtus è affidata a Di Prampero, che accorcia dalla lunga distanza, poi si segnala anche Petrazzuoli. Ma i 5 punti in fila di Petrucci complicano di nuovo le cose. Paci, Mennella e Babilodze tengono ancora in corsa i salernitani, ma Cassino sembra in pieno controllo. Una nuova conclusione da fuori di Cena regala il +17 (48-31) ai laziali. Mennella e Del Testa chiudono il primo tempo sul 51-33 (+18) in favore dei padroni di casa.

Come spesso sta succedendo in questo avvio di stagione, accusato il colpo e subita la sfuriata di coach Paternoster nell’intervallo, la Virtus Arechi Salerno esce trasformata dagli spogliatoi. La squadra blaugrana si aggiudica il parziale per 9-19, frutto innanzitutto della ritrovata intensità difensiva. Il quarto si apre con la tripla del nuovo acquisto Di Prampero. Bartolozzi, con la sua fisicità, crea scompiglio nell’area colorata. Petrazzuoli segna il -10. Si mette in evidenza con una tripla anche Beatrice, che riporta lo svantaggio sotto la doppia cifra. Babilodze e ancora Beatrice (dalla lunetta stavolta) permettono alla Virtus di chiudere il terzo periodo sul 60-52. Partita riaperta.

L’ultima frazione si apre con la tripla di Del Testa, a cui replica Di Prampero. Beatrice segna il -6. La palla persa da Carrizo permette a Paci di segnare il -4. E qui si spegne la luce. Un black out elettrico, proprio quando la squadra di coach Paternoster, in possesso di palla grazie ad un rimbalzo di Paci, avrebbe potuto accorciare ulteriormente le distanze, impedisce la prosecuzione dell’incontro. Dopo la lunga interruzione si riprende a giocare. Leggio segna la tripla del -1. Il tasso agonistico cresce, le due squadre lottano su ogni pallone. I contatti si susseguono.

Leggio usa benissimo il piede perno ed il corpo e nel pitturato segna col fallo, regalando il primo vantaggio della partita alla Virtus (63-65, col tiro libero supplementare realizzato). Cena, però, in penetrazione pareggia i conti. Sul più bello, gli ospiti peccano in termini di attenzione in attacco. Al contrario Cena si fa sentire a rimbalzo, poi Panzini e lo stesso Cena da fuori puniscono due volte la difesa campana e riportano avanti i laziali di 8 (73-65). Cena firma anche il +10.

Di Prampero e capitan Cucco da lontanissimo accorciano le distanze (di nuovo -4). Bartolozzi provoca lo sfondamento di Cena e recupera un nuovo pallone, quando manca 1’37 alla fine. Cassino difende forte, Di Prampero sbaglia da 3 allo scadere dei 24 secondi. Si registrano poi gli errori in successione anche di Del Testa e Bartolozzi. Salerno ferma il cronometro ricorrendo al fallo sistematico.

Sulla palla persa di Panzini, Babilodze corre in campo aperto e schiaccia per il -2. Fallo su Carrizo che fa 2/2 dalla lunetta. A 6 secondi dal termine Paternoster chiama time out. Sulla rimessa però, Di Prampero sbaglia dalla lunga distanza e, ancora dalla linea dei liberi Panzini fissa il punteggio sul definitivo 79-73.

Da segnalare l’esordio in Serie B di Andrea Cucco.

BPC VIRTUS CASSINO vs VIRTUS ARECHI SALERNO 79-73

PARZIALI: 27-15; 24-18; 9-19; 19-21

BPC Virtus Cassino: Petrucci 15, Cena 23, Del Testa 10, Carrizo 9, Sergio 7, Panzini 10, De Ninno 5, Banach , Di Poce, Guglielmo ne.

All. Vettese

Virtus Arechi Salerno: Di Prampero 16, Paci 12, Cucco M. 3, Bartolozzi 8, Babilodze 9, Leggio 9, Petrazzuoli 6, Beatrice 6, Mennella 4, Cucco A. , Datuowei ne.

All. Paternoster

Arbitri: Pellicani e Zancolò

Note: un black out a 7’38 dalla fine del 4^ periodo ha causato una lunga interruzione; uscito per raggiunto limite di falli Bartolozzi (S).

Share.

About Author

Leave A Reply