Teatro Delle Arti di Salerno, terza stagione di Napul’è Mille Culure

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Ritornano i venerdì al Teatro Delle Arti di Salerno, con la rassegna “Napul’è Mille Culure”: dal 17 novembre, quattro appuntamenti per rendere omaggio al grande teatro napoletano. «I colori del giorno e della notte sono la chiave di quest’anno» – conferma il regista Gaetano Stella che aggiunge: «Contrapponiamo al sole sfolgorante e accecante di agosto, l’antro oscuro della grotta e dell’inferno. Contrapporremo il buio di ‘Due Atti Senza Vedere’ alla più scintillante e fantasmagorica esplosione di luci del gran varietà al Trianon».

Uomo e Galantuomo’, ‘La Cantata dei Pastori’, ‘Due Atti Senza Vedere’ e ‘Caffè Sconcerto’ sono gli spettacoli in cartellone che la compagnia TeatroNovanta porterà sul palcoscenico per far conoscere Napoli in tutte le sue sfaccettature, compresa la celebre musica e il varietà.

La regia del terzo spettacolo in cartellone, ‘Due Atti Senza Vedere’, che ha debuttato a Roma allo Spazio Diamante e che si è aggiudicato i premi alla miglior regia e al miglior attore, è affidata a Gianluca Merolli. Quest’ultimo sarà anche il protagonista dello spettacolo, insieme con la direttrice artistica di TeatroNovanta, Serena Stella. Merolli è conosciuto al grande pubblico per essere interprete di numerosi musical italiani, tra cui «il musical dei record», ‘Ama e Cambia il Mondo’, prodotto da David Zard.

TeatroNovanta, nel corso degli anni, ha portato sui palcoscenici numerosi spettacoli ispirati alla tradizione, ma rappresentati in chiave moderna e innovativa.

Da quest’anno vi è la possibilità di acquistare l’abbonamento e il biglietto del singolo spettacolo con i bonus della Carta del Docente e 18app.

«Come per gli anni scorsi, la nostra filosofia è contenere al minimo i prezzi dei biglietti – ribadisce Alessandro Caiazza, direttore organizzativo di TeatroNovanta –  offrendo al tempo stesso un prodotto di alto spessore per avvicinare i giovani al teatro».

Share.

About Author

Leave A Reply