Scott Henderson Trio: dagli States al Baronissi Blues Festival la “stella del firmamento fusion”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Martedì 18  luglio ore 21 Anfiteatro Pino Daniele di Baronissi (Sa) – Ingresso Gratuito. Scott Henderson Trio. Dagli States al Baronissi Blues Festival “la stella del firmamento fusion” – Scott Henderson – guitar; Romain Labaye – bass; Archibald Ligonniere – drums.

Opening: VINCENZO TROPEPE & DOMENICO CANALE – “Power Duo Blues”.

Dagli States al palco del Baronissi Blues Festival, protagonista della serata di punta di una kermesse che si contraddistingue sempre di più per il suo appeal internazionale. Martedì 18 luglio alle ore 21, ingresso gratuito, a travolgere con la sua energia l’anfiteatro Pino Daniele sarà Scott Henderson, consacrato a livello mondiale come stella del firmamento fusion, geniale chitarrista jazz-rock, blues, leader dei “Tribal Tech” e “sideman” di fiducia per influenti jazzisti quali Joe Zawinul, Chick Corea e Jean Luc Ponty.

Cresciuto in bilico tra il jazz, da cui ha assimilato la tecnica ed il gusto, e il rock, da cui trae la sua inesauribile potenza,Scott, con la sua “chitarra che canta, urla, piange, corre e vive”, torna in scena live accompagnato da due fuoriclasse,Romain Labaye al basso e Archibald Ligonniere alla batteria, entrambi protagonisti ritmici che, perfetti come gli ingranaggi di una macchina asseconderanno il leader e con lui costruiranno un intenso e perfetto interplay.

Henderson, con la sua con la sua carica e con i suoi fraseggi, varcherà di nuovo il confine tra jazz e blues, talvolta con ritmi arditi per velocità e contenuto, scivolando con naturalezza da una scala Jazz obliqua ad una Blues o Araba, talora da un bending assassino tirato in distorsione, oltre il limite della sopportazione. Le atmosfere saranno arricchite da un delay corposo o un tapping frenetico, fino ad allentare la tensione con accordi più morbidi e meno criptici.

Lo spettacolo sarà caratterizzato da una musica forte e curatissima nei dettagli, piena di contaminazioni e sperimentazione, complessa ed ermetica a tratti, ma anche più melodica e lineare in altri punti.

“Quattro chili e mezzo di barbe su due facce da Blues…” invece caratterizzeranno l’opening act, affidato al “Power Duo Blues”, con  Vincenzo Tropepe e Domenico Canale in un suggestivo live in acustico armonica e chitarra. Tropepe, affermato musicista blues calabrese che ben coniuga le parole e la musica dei neri d’oltre oceano, che favorisce l’improvvisazione assieme ad un altro ed altrettanto bravo musicista blues calabrese,  Domenico Canale. Un concerto che spazia dal classico blues del delta al rock ‘n’ roll, con standard che vanno da Robert Johnson a Sonny Boy Williamson, da John Mayall per poi tornare a Muddy Waters.

Il Baronissi Blues Festival, con la direzione artistica di Fabio Clarizia, è promosso e organizzato dall’associazione culturale“Tutti Suonati”, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Baronissi. Il Festival gode inoltre del patrocinio morale dell’Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania.

Per info: www.baronissibluesfestival.com  FB: @baronissibluesfestival

Share.

About Author

Leave A Reply