Salernitana incapace di vincere anche a Vercelli. Deludente pareggio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Salernitana azione di Sprocati

Salernitana azione di Sprocati

La gara con la Pro Vercelli, ultima in classifica con un solo punto in quattro gare, poteva e doveva essere l’occasione giusta per mettere a segno la prima vittoria del campionato per la Salernitana.

Invece, la squadra granata ha rischiato anche di perderla, essendo passata in svantaggio ed avendo concesso  un paio di occasioni ai piemontesi per raddoppiare.

Il match, sotto l’aspetto tecnico, è stato scadente, da una parte e dall’altra, con qualche nota di merito in più per la Pro Vercelli nella parte iniziale. Di giocate tecnicamente valide se ne sono viste poche. Lo spettacolo è stato latitante. Partita brutta e noiosa, nonostante i due gol.

Nella prima frazione di gioco, meglio la squadra piemontese, che ha realizzato la rete del vantaggio ed ha sfiorato in altre due circostanze il raddoppio. Provvidenziali le parate di Radunovic.

La Pro Vercelli, nel primo tempo, ha destato una migliore impressione sotto il punto di vista del gioco di squadra e dell’organizzazione tattica. Il 4-3-3 di Bollini ha dimostrato, ancora una volta, i suoi limiti, nonostante gli avvicendamenti di diversi titolari in campo.

Salernitana i calciatori esultano dopo il gol

Salernitana i calciatori esultano dopo il gol

Signorelli ha giocato davanti alla difesa, ma non ha fornito una prova convincente. Alex è stato schierato da esterno destro, ma si è visto poco. Rodriguez si è mosso molto ma senza costrutto, sprecando due clamorose occasioni da gol. La seconda in maniera imbarazzante.

Nel secondo tempo, dopo i soliti cambi tecnico – tattici di Bollini, con l’ingresso in campo di Rossi e Di Roberto, la squadra granata ha reagito con veemenza e determinazione caratteriale, gettandosi all’attacco per pareggiare e ci è riuscita sugli sviluppi di un corner battuto da Vitale e finalizzato da Schiavi con un colpo di testa.

Raggiunto il pareggio i granata hanno avuto un paio di occasioni buone per passare in vantaggio, ma hanno sprecato.

Tra i singoli, note positive per i soliti Sprocati e Vitale. Buono anche l’impatto sul match di Rossi nel secondo tempo.

Ancora una volta, quindi, la Salernitana ha dimostrato che potenzialmente ha le carte in regola per ben figurare in questo campionato. La squadra ha qualità tecniche e caratteriali che le consentono di rimontare spesso il risultato.

Salernitana allenatore Bollini

Salernitana allenatore Bollini

Manca ancora la quadra del cerchio. La squadra non ha ancora assimilato le idee tattiche di Bollini o almeno fa fatica ad applicarle in campo. In fase difensiva non tutto va come dovrebbe e si ripetono gli stessi errori. In fase d’impostazione si notano troppi lanci lunghi e poche soluzioni di gioco.

Alcune scelte del tecnico, inoltre, continuano a non convincere. Bocalon e Rossi in panchina, ad esempio, esclusi dalla formazione iniziale. Agli osservatori esterni tali scelte appaiono sbagliate, ma l‘allenatore è Bollini, è lui che ha il polso della squadra in mano ed è lui che decide.

Sarà il campo a dargli torto o ragione. Per ora la Salernitana, nonostante in queste prime 5 gare abbia affrontato avversari tutti ampiamente alla sua portata, è nelle ultime posizioni della classifica e, visto l’organico a disposizione, in una situazione non consona al valore tecnico della squadra.

Pro Vercelli – Salernitana 1 – 1
Reti: 38′ pt Firenze (PV), 20′ st Schiavi (S).

Pro Vercelli: Marcone, Mammarella (9′ st Barlocco), Vives, Raicevic, Legati, Vajushi (17′ st Castiglia), Bifulco, Ghiglione, Firenze, Bergamelli, Germano. All.: G. Grassadonia.

A disposizione: Nobile, Berra, Morra, Rovini, Konate, Gilardi, Pugliese, Grossi, Polidori, Bruno.

Salernitana: Radunovic, Vitale, Bernardini, Signorelli (12′ st Di Roberto), Rodriguez, Alex (42′ pt Rossi), Minala, Schiavi (43′ st Tuia), Ricci, Sprocati, Perico. All.: A. Bollini.

A disposizione: Adamonis, Mantovani, Zito, Iliadis, Kiyine, Della Rocca, Bocalon, Asmah, Cicerelli.

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1.
Assistenti: Davide Imperiale (sez. Genova) – Marco Scatragli (sez. Arezzo).
IV Uomo: Diego Provesi (sez. Treviglio).

Ammoniti: Firenze, Mammarella (PV), Ricci, Bernardini, Rossi (S).

Angoli: 7 – 6

Recupero: 3′ pt, 5′ st.

Share.

About Author

Leave A Reply