Salernitana: apoteosi granata ad Avellino. Rimonta due gol e vince

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Salernitana - La rete decisiva di Minala nel derby con Avellino

Salernitana – La rete decisiva di Minala nel derby con l’Avellino

Lotito: “Il centrocampo con due incontristi e due esterni fa fatica ad avere un buon palleggio. Bollini è stato bravo e intelligente a togliere Odjer e Cicerelli per inserire Ricci e Rosina”.

Bollini: “Volevamo giocare in equilibrio per ripartire. Siamo stati contratti in certe fasi e loro ne hanno approfittato. Dopo il 2-0 la squadra si è riassettata e si è vista un’altra squadra. A testimonianza che chi entra è titolare come chi esce. Potessi farne di più di sostituzioni”.

Fabiani: ”Match cambiato sul 2-0, saltati gli schemi è uscita la Salernitana”.

Noi aggiungiamo: “l’entrata in campo di Bocalon e l’attacco con due punte di ruolo ha dato più profondità al gioco offensivo, mandando in apprensione la difesa avellinese e facendo arretrare il baricentro del loro gioco, e ciò ha consetito la remutada”.

La miglior difesa è l’attacco. Questa vecchia massima del calcio pare essere particolarmente appropriata per la Salernitana che, quando tenta di impostare le gare con prudenza ed equilibrio tattico, palesa notevoli fragilità difensive, soprattutto sulle palle da fermo, consentendo agli avversari di detenere costantemente il pallino del gioco e di andare spesso in vantaggio.

Salernitana - La rete di Rodriguez nel derby con Avellino

Salernitana – La rete di Rodriguez nel derby con l’Avellino

Ma è possibile giocare l’intera gara sempre all’attacco con un modulo spregiudicato come il 4-2-4? Probabilmente no. E’ su questi aspetti che Bollini dovrà lavorare molto e trovare il bandolo della matassa per far quadrare il cerchio. A lui l’arduo compito.

Nella prima frazione di gioco è stato l’Avellino ad essere più arrembante e pungente, sfruttando il gioco sulle fasce. In diverse circostanze Castaldi e compagni hanno messo in difficoltà la retroguardia granata. Due buone parate di Radunovic hanno impedito agli irpini di passare in vantaggio.

La Salernitana, apparsa molto contratta e poco propositiva, soprattutto a centrocampo, palesando anche difficoltà in attacco con Rodriguez troppo isolato, si è resa pericolosa solo in occasione di un calcio piazzato tirato da Vitale che ha costretto il portiere biancoverde ad un intervento strepitoso sotto la traversa.

Nel secondo tempo, pronti via, dopo soli due minuti l’Avellino è passato in vantaggio con Kresic, marcato male in area piccola da Vitale, che ha colpito il pallone di testa su calcio piazzato.

Dopo 12 minuti, sprecate due buone opportunità dagli irpini per raddoppiare, anche a causa delle parate di Radunovic, Laverone, a seguito di un corner e la corta respinta della difesa granata, ha scoccato un tiro dalla distanza deviato da Odjer in rete. Il vantaggio degli irpini poteva anche starci, per quanto visto nel primo tempo, il doppio vantaggio è apparso a tutti eccessivo.

Salernitana - La rete di Sprocati nel derby con Avellino

Salernitana – La rete di Sprocati nel derby con l’Avellino

Immediatamente Bollini è corso ai ripari, inserendo Rosina al posto di un evanescente Cicerelli al 13° e Ricci al posto di Odjer al 19° per dare maggiore tecnica e capacità di palleggio al centrocampo della Salernitana. Il gioco della squadra è migliorato immediatamente.

La vera svolta del match si è avuta però al 27° con l’ingresso in campo di Bocalon al posto di Kiyne ed il passaggio al modulo 4-2-4. La presenza in campo di due attaccanti di ruolo e di due esterni di grande qualità ha costretto l’Avellino ad indietreggiare paurosamente schiacciandosi sulla linea difensiva e consentendo alla Salernitana di affondare le sue folate offensive come una lama nel burro.

Le contromosse e le sostituzioni di Novellino non hanno migliorato la situazione. La squadra irpina è sembrata aver esaurito le pile mentre la Salernitana è venuta fuori alla grande.

Al 28° Rodriguez in mischia, al 40° Sprocati su azione personale ed al 51°, in pieno recupero, Minala con un tiro preciso nell’angolino alla sinistra di Radu, hanno portato a termine la rimonta granata regalando a se stessi ed alla tifoseria una gioia immensa.

Per le prestazioni dei singoli menzione particolare per Vitale, elemento prezioso e volitivo, anche se ha avuto qualche indecisione in fase difensiva. Sugli scudi la prova fornita da Sprocati e Minala, due elementi indispensabili dello scacchiere granata. Rodriguez ha confermato di avere fiuto del gol. Bene anche Bocalon, Rosina e Ricci.

Salernitana - Vitale in azione nel derby con Avellino

Salernitana – Vitale in azione nel derby con l’Avellino

Nel prossimo turno la Salernitana giocherà in casa col Frosinone, capolista a pari merito con il Palermo, di gran lunga la squadra più forte e bene attrezzata del campionato che, però, è in una fase non brillante visti gli ultimi risultati. La squadra allenata da Bollini potrebbe approfittarne per far suo il match.

Il campionato di serie B di quest’anno è incredibilmente avvincente. La classifica è cortissima. Tra la prima e l’ultima ci sono soli 8 punti di distacco pur essendo giunti già all’ottava giornata. Ogni match è aperto a qualsiasi risultato. Le squadre di bassa classifica possono battere anche le prime della classe.

La Salernitana con la vittoria di Avellino si è tirata fuori dai bassifondi, attestandosi a metà classifica, a soli 3 punti dal primo posto. Ne vedremo delle belle in questo stupefacente campionato.

Avellino – Salernitana 2 – 3

Reti: 2′ st Kresic, 14′ st Laverone (A), 28′ st Rodriguez, 40′ st Sprocati, 51′ st Minala (S).

Avellino: Radu, Kresic, Migliorini, D’Angelo, Ardemagni (36′ st Bidaoui), Castaldo, Di Tacchio, Ngawa, Molina (20′ st Paghera), Laverone (39′ st Lasik), Rizzato. All.: W. Novellino.

A disposizione: Iuliano, Lezzerini, Pecorini, Marchizza, Moretti, Camara, Falasco, Asencio, Suagher.

Salernitana: Radunovic, Vitale, Bernardini, Mantovani, Rodriguez, Kiyine (27′ st Bocalon), Minala, Schiavi, Odjer (19′ st Ricci), Sprocati, Cicerelli (13′ st Rosina).

A disposizione: Adamonis, Pucino, Signorelli, Zito, Alex, Kadi, Gatto, Asmah, Rossi.

Arbitro: Francesco Fourneau di Roma 1.

Assistenti: Michele Grossi (sez. Frosinone) – Michele Lombardi (sez. Brescia).

IV uomo: Fabio Natilla (sez. Molfetta).

Ammoniti: Molina (A), Odjer, Minala (S).

Angoli: 5 – 7

Recupero: 7′ st.

Share.

About Author

Leave A Reply