Salernitana finalmente vincente. Con lo Spezia tre punti importanti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Salernitana l'esultanza di Rodriguez

Salernitana l’esultanza di Rodriguez

Salernitana finalmente vincente, nella gara più difficile giocata finora, contro un avversario quadrato ed insidioso. Bollini ha finalmente cambiato lo spartito tattico della Salernitana, rinunciando al 4-3-3, schierando la squadra con un 3-4-1-2 speculare allo schieramento tattico degli avversari.

Inizialmente sono stati schierati esterni bassi Perico e Vitale e il gioco sulle fasce stentava a decollare. Poi l’infortunio di Tuia ha costretto il tecnico a mandare in campo Kijine spostando Perico al centro della difesa e questa, forse, è stata la mossa vincente.

Il giovane centrocampista, infatti, ha ripagato la fiducia con una grande prestazione sulla fascia destra, sia tatticamente, sia tecnicamente, spingendo molto di più di Perico in fase offensiva.

Un’altra mossa vincente di Bollini è stata quella di dare fiducia a Rodriguez, dopo le due clamorose occasioni da gol sbagliate a Vercelli e le conseguenti critiche sugli organi d’informazione e sui social. L’attaccante ha ripagato alla grande la fiducia del Mister mettendo a segno una doppietta e scrollandosi di dosso la negatività.

Salernitana Kiyine in azione sulla fascia

Salernitana Kiyine in azione sulla fascia

La coppia di attaccanti Bocalon – Rodriguez ha funzionato alla perfezione. E’ stato proprio da un assist del compagno di reparto che è scaturito il primo gol di Rodriguez. Ottimo lo stop in area di Bocalon e l’assist al bacio. Anche in altre circostanze Bocalon ha dimostrato di avere qualità tecniche notevoli, dando profondità alla squadra e servendo assist ai compagni.

I due attaccanti, insieme a Sprocati che ha giocato tra le linee, hanno rappresentato un costante pericolo per la retroguardia spezina, costringendo la squadra ligure a non sbilanciarsi più di tanto in fase offensiva.

A centrocampo la linea a 4 ha funzionato molto meglio rispetto alla solita linea a 3, infatti i centrocampisti e gli attaccanti dello Spezia non sono riusciti ad inserirsi con continuità negli spazi, oggi più ristretti, tra la linea mediana e la difesa della Salernitana.

Nel corso del match, comunque, qualche sbavatura in fase difensiva per la Salernitana c’è stata. Lo Spezia, infatti, ha creato diverse occasioni da rete, colpendo anche un palo nel primo tempo ed una traversa nella ripresa.

Salernitana Vitale in azione

Salernitana Vitale in azione

In diverse circostanze, su cross dalle fasce, gli attaccanti liguri hanno potuto colpire indisturbati la palla, sprecando molto.

Questa prima vittoria, tutto sommato meritata, avrà effetti positivi per l’ambiente granata.Serviva al tecnico per consolidare la sua posizione, alla squadra per acquistare fiducia nei suoi mezzi, ai tifosi per far rinascere entusiasmo.

Per le prestazioni dei singoli sugli scudi Kiyine che ha dimostrato qualità tecniche e tattiche. Ottima la prova di Vitale, schierato nella posizione giusta ha dato una spinta notevole sulla fascia sinistra. Bene i tre attaccanti, sempre pericolosi. Nel centrocampo a 4 hanno reso meglio anche Della Rocca e Minala.

Tutto sommato positiva la prestazione dei tre centrali della difesa, pur con qualche sbavatura e distrazione di troppo.

Bollini in sala stampa ha dichiarato, al termine del match, che alla sua squadra mancava solo la vittoria a fronte di prestazioni sempre positive. Sul cambio del modulo il Mister ha affermato che non ha un modulo fisso ma che ha intenzione di adeguare le scelte tattiche agli avversari.

Salernitana Rodrigues sferra il tiro vincente

Salernitana Rodrigues sferra il tiro vincente

Lotito ha apprezzato il lavoro svolto da Bollini, con una squadra che è stata in allestimento fino a poco tempo fa, avendo creato un gruppo unito e determinato. Sul cambio di modulo ha dichiarato che l’allenatore ha fatto bene a variarlo, sfruttando meglio le caratteristiche dei calciatori a disposizione.

Lotito ha aggiunto che questa vittoria deve essere solo un inizio e che nelle prossime gare bisognerà dare continuità ai risultati. In merito alle voci di esonero di Bollini in caso di mancata vittoria, ha affermato che nel calcio ognuno sa di doversi mettere continuamente in discussione e che quando i risultati non arrivano la Società è sempre pronta ad intervenire.

Sul calo degli spettatori allo stadio il Patron ha dichiarato di non condividere tale scelta dei tifosi, non riuscendo a trovare una spiegazione logica, visti gli sforzi della Società nell’allestire un organico all’altezza della situazione.

Salernitana – Spezia 2 – 0

Reti: 18′ pt, 22′ st Rodriguez.

Salernitana: Radunovic, Vitale, Bernardini, Rodriguez (32′ st Rossi), Della Rocca, Tuia (11′ pt Kiyine), Minala, Schiavi, Bocalon (21′ st Odjer), Sprocati, Perico. All.: A. Bollini.

A disposizione: Adamonis, Mantovani, Signorelli, Zito, Rosina, Kadi, Di Roberto, Asmah, Cicerelli.

Spezia: Di Gennaro, Lopez, Ceccaroni, Forte (17′ st Soleri), Calabresi (1′ st Granoche), Terzi, Acampora, Pessina, De Col, Maggiore (17′ st Mastinu), Marilungo. All.: F. Gallo.

A disposizione: Bassi, Capelli, Giani, Bolzoni, Augello, Giorgi, Okereke, Vignali, Masi.

Arbitro: Antonio Giua di Olbia.
Assistenti: Enrico Caliari (sez. Legnago) – Luigi Lanotte (sez. Barletta).
IV Uomo: Eduart Pashuku (sez. Albano Laziale).

Ammoniti: Bocalon, Kiyine (SA), Lopez, Ceccaroni, Terzi (SP).

Angoli: 4 – 5

Recupero: 2′ pt, 3′ st.

Spettatori: 7465

Share.

About Author

Leave A Reply