Giocare senza barriere ad Eboli, promosso dall’A.P.S. Mi girano le ruote

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Eboli: Giochi senza barriere in Piazza Luigi Pezzullo. Promotrice l’Aps “Mi girano le ruote” di Campagna. Si terrà venerdì 22 settembre, in Piazza Luigi Pezzullo di Eboli, dalle ore 17.00 alle ore 18.30 l’evento “Giocare senza barriere” promosso dall’Associazione di Promozione Sociale “Mi girano le ruote” di Campagna guidata da Vitina Maioriello.

Scopo dell’iniziativa solidale è di eliminare le barriere nel mondo dei bambini e dei ragazzi realizzando un pomeriggio ludico di giochi inclusivi in cui tutti, anche chi è affetto da problemi di deambulazione, possono sorridere, divertirsi, interagire giocando in un clima di assoluta spensieratezza e condivisione. La piazza, dedicata allo storico imprenditore locale Pezzullo, è un perfetto punto di ritrovo e di intrattenimento per le famiglie e per i bambini – dichiara la Presidente Maioriello.

Per questa ragione, tempo addietro, abbiamo pensato di proporre all’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Massimo Cariello, l’installazione di un’altalena all’interno del parco giochi, sulla quale possono salire anche i piccoli su sedia a rotelle o “passeggini speciali” dando così la possibilità ai bimbi con capacità speciali di provare la gioia di “volare” su un’altalena come comunemente fanno tutti i loro coetanei.

Quest’area verde si attesta come la prima, nella città di Eboli, ad avere le giostre inclusive e accessibili ai bambini con problemi di disabilità motoria.

La perfetta location favorisce la frequentazione e la condivisione eliminando non solo le barriere architettoniche ma anche quelle culturali e mentali per costruire una migliore società del futuro. Altre altalene “speciali”, grazie alla nostra proposta, sono state installate al Parco Pinocchio di Salerno e nel comune di San Gregorio Magno.

Quello di venerdì sarà un pomeriggio di festa ed allegria, di giochi grazie ai quali proveremo a smuovere le coscienze delle persone, piccoli e grandi, e far capire che una “sedia a rotelle” è semplicemente un ausilio che permette, alle persone con problemi motori, di muoversi più facilmente e non un tabù o un “mostro” come in tanti pensano.

Questa iniziativa sociale, che si avvale tra l’altro del patrocinio morale del Comune di Eboli, avrà una ricaduta positiva anche per le famiglie che potranno accompagnare i loro figli al parco senza correre il rischio di farli sentire a disagio.

Share.

About Author

Leave A Reply