Contursi Terme: un pezzo di Parco delle Querce restituito ai cittadini

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Gestione del bene affidato alla Coop sociale Tertium Millennium, grazie ad un progetto sui Beni confiscati finanziato dalla Presidenza del Consiglio e realizzato insieme al Comune di Contursi Terme.

Una piscina termale straordinariamente elegante, un parco avventura immerso in un’area verde – il Parco della legalità dedicato a Pio La Torre – l’area in cui veniva imbottigliata la sorgente minerale Cantani, sono questi i pezzi del Parco delle Querce di Contursi Terme che giovedì prossimo saranno restituiti alla comunità. Il bene, confiscato alla camorra, in parte recuperato e con progetti in itinere per completare gli interventi,  è tornato nella disponibilità del Comune da diversi anni.

Grazie ad un progetto realizzato dal Comune di Contursi e dalla Coop sociale Tertium Millenium e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Gioventù e del Servizio civile, è oggi interessato alla realizzazione di una scuola di legalità nel Parco piscina e nel parco avventura. Il taglio del nastro, che dà il via alla gestione del bene, si terrà il giorno 3 agosto 2017 alle ore 18,30. All’incontro, presieduto dal sindaco, Alfonso Forlenza, prenderanno parte il Procuratore della Repubblica di Salerno, Corrado Lembo, il vice Presidente della Fondazione Polis, don Tonino Palmese, il vice presidente della Coop sociale Tertium Millennium, don Vincenzo Federico, i sindaci del territorio.

“Il nostro obiettivo, grazie all’impegno finanziario della Regione per recuperare tutte le strutture del complesso alberghiero del Parco delle Querce ed anche grazie a progetti di gestione come questo appena finanziato, è la fruibilità piena del bene – dice il sindaco di Contursi Terme, Alfonso Forlenza – Oggi restituiamo questo pezzo per sostenere soprattutto la socialità del bene e ci auguriamo di completare quanto prima tutti gli interventi in itinere e quelli in fase di appalto”.

“E’ per noi motivo di grande soddisfazione veder realizzato un progetto ideato e presentato all’attenzione della Presidenza del Consiglio quattro anni fa – continua il presidente di Tertium Millennium, Antonio Caladriello – E’ stato costruito pensando alla gestione di un bene che si sta recuperando nel suo complesso, un bene prezioso per la comunità di Contursi e per tutta l’area. Ad essere protagonisti, e quindi pienamente coinvolti, poi, saranno soprattutto i giovani, impegnati in diverse attività e con la possibilità di diventare promotori turistici del proprio territorio”.

Nello specifico, con le risorse ottenute dalla Presidenza del Consiglio, è stata riattivata la piscina, realizzati un info point, un’area per un mercatino di prodotti artigianali all’interno di strutture di legno. Oltre a fruire del bene, tuttavia, si terranno specifici incontri con le scuole, durante il prossimo anno scolastico, sui temi della legalità, per creare quella cultura della legalità nelle giovani generazioni, sensibilizzandole su un tema che vede l’amministrazione di Contursi Terme fortemente impegnata.

Share.

About Author

Leave A Reply