Immagini come appunti di viaggio, la mostra di Giuseppe Ottaiano a Volturara Irpina

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Castello di Castelvetere sul Calore foto di Simone Ottaiano

Castello di Castelvetere sul Calore foto di Simone Ottaiano

Dal 5 al 6 agosto a Volturara Irpina (AV), in occasione di “‘A ‘ccapo a’ ‘nni ‘monte“, sarà possibile visitare la prima mostra fotografica mai realizzata sui castelli e le fortificazioni della provincia di Avellino.

Torna in Irpinia, dopo due anni dall’ultima esposizione, la Mostra Fotografica Itinerante “Immagini come appunti di viaggio. Castelli e fortificazioni in provincia di Avellino”, realizzata da Giuseppe Ottaiano, fotoreporter per passione.

Dal 5 al 6 agosto a Volturara Irpina (AV), in occasione della XVI edizione dell’evento “‘A ‘ccapo a’ ‘nni ‘monte”, sarà possibile ammirare una selezione delle oltre 100 fotografie realizzate in circa dieci anni di lavoro da Giuseppe Ottaiano, appassionato ed esperto del territorio della provincia di Avellino e di tutte le sue meraviglie. Più di 30.000 chilometri percorsi, 118 comuni visitati, migliaia di scatti, per realizzare la prima mappatura empirica completa di uno dei patrimoni di incastellamento più ricchi d’Europa.

Più di 70 tra rocche, castelli, torri e fortificazioni, soprattutto di epoca Longobarda e Normanna, sono raccontanti dalle immagini e dalle ricerche iconografiche di Giuseppe Ottaiano, che ha saputo trasformare questa sua passione in un efficace veicolo di promozione del territorio irpino. Quando ancora non vi era la piena consapevolezza del potenziale di attrazione turistica rappresentato dalle fortificazioni presenti in provincia di Avellino, infatti, la mostra fotografica “Immagini come appunti di viaggio.

Castelli e fortificazioni in provincia di Avellino”, veniva già esposta presso prestigiose location su tutto il territorio nazionale. Napoli, Roma, Bari, il Giffoni Film Festival e diversi comuni irpini (Aquilonia, Lauro, Flumeri, Sant’Angelo dei Lombardi, Ariano Irpino), hanno ospitato il lavoro di Ottaiano che nel tempo ha ricevuto importanti riconoscimenti da enti e istituzioni che hanno mostrato di saper apprezzare la sua opera. Oltre 40 patrocini, centinaia di articoli di giornale e servizi televisivi dedicati, migliaia di visitatori, sono solo alcuni dei numeri può vantare la mostra fotografica.

Le immagini di Ottaiano sono state utilizzate per pubblicazioni di vari enti provinciali e non, e inserite all’intero degli stand organizzati dalla Camera di Commercio di Avellino e dalla Regione Campania presso alcune delle più importanti fieri di settore turistico ed eno-gastronomico. La mostra è diventata, inoltre, il nucleo principale del Museo dei Castelli di Casalbore, unico percorso didattico-espositivo al mondo dedicato ai castelli e alle fortificazioni della provincia di Avellino, che, al quarto anno di attività, ha superato i 30.000 visitatori.

Un grande ritorno in Irpinia, dunque, per la mostra fotografica di Giuseppe Ottaiano, dopo i tanti successi ottenuti negli ultimi anni. Un’occasione da non perdere per scoprire e ricordare le bellezze di una terra tutta da scoprire. L’esposizione è realizzata grazie al contributo di SEMA, Agenzia di Comunicazione Integrata e dell’Associazione Culturale Terre di Campania.

Informazioni biografiche Giuseppe Ottaiano

Se non volete che la vostra vita scorra monotona, grigia e vuota, fate che essa sia illuminata dalla luce di una grande e nobile idea”. Ho fatto mio il monito che Sandro Pertini, allora Presidente della Repubblica, nel 1978 lanciò agli italiani nel Messaggio di fine anno. La mia idea? Raccontare il bello e il buono della Campania, attraversando i territori meno noti della regione e battendo le strade meno frequentate.

Giuseppe Ottaiano, imprenditore e art director di SEMA, agenzia di comunicazione integrata, è da anni impegnato nella comunicazione e promozione del territorio della Campania. Autore di numerosi progetti grafici per la comunicazione di importanti aziende regionali e nazionali, ha collaborato con l’Assessorato Agricoltura Regione Campania, realizzando progetti creativi per la valorizzazione di prodotti tipici e di aree a vocazione turistica. Ha curato, tra l’altro, la realizzazione del progetto “I Sentieri dei Lattari”, nell’ambito del Programma regionale “Montagna Viva”.

Ha curato l’organizzazione degli STATI GENERALI DELLA PESCA nel 2009. Ha progettato e realizzato l’Info Point Foresta di Cuma all’interno dell’omonima Stazione Circumflegrea. Ha documentato fotograficamente e realizzato i Vademecum delle Foreste Regionali di Cuma, Roccarainola e Mezzana, fino alla pubblicazione, nel 2011, del volume Campania un Mare di Foreste, presentato alla BIT di Milano. Per la Rogiosi Editore, Napoli, ha pubblicato nel 2011 Sapori Napoletani, tradizione verace delle terre di Napoli. Nel 2012 in collaborazione con l’EPT di Avellino ha pubblicato “Castelli e Fortificazioni in provincia di Avellino, immagini come appunti di viaggio” e in collaborazione con la Coldiretti Napoli per conto della Camera di Commercio di Napoli, Coltiviamo bellezze, guida alla floricoltura nella provincia di Napoli.

Con la  Camera di Commercio di Avellino è stato presente all’EXPO 2015 dove il 24 maggio del 2015 ha presentato il volume Irpinia Terra di Castelli. Autore della rubrica fotografica Ti Mangio con gli Occhi per l’Espresso Napoletano (2010/2011), Rogiosi Editore, Giuseppe Ottaiano è diventato fotografo per passione.  “Fotoriproduttore del bello e del buono della Campania”, si definisce, a significare l’impegno di conservare, attraverso le immagini, aspetti di paesaggi e tipicità. Coltiva il sogno di realizzare una “fotocopia” completa della Campania, per poterla ammirare sempre dal punto di vista migliore.

Share.

About Author

Leave A Reply