La mostra “Italia151Italianicontemporanei” fa tappa a Stella Cilento

italia151italianicontemporanei

italia151italianicontemporanei

La mostra di arte contemporanea “Italia 151 Italianicontemporanei” fa tappa all’Istituto scolastico “Rosa Niglio Itri” di Stella Cilento.

L’evento, curato dai critici d’arte Boris Brollo e Marco Alfano, è organizzato dal settore Musei e Biblioteche della Provincia di Salerno con la partecipazione della Fondazione Monte Cervati e della Fondazione Cassa di risparmio salernitana, nell’ambito della rassegna di arte contemporanea “Stellainarte” a cura del prof. Franco Massanova.

La cerimonia di inaugurazione si svolgerà venerdì 20 luglio alle ore 19. Interverranno l’assessore al Patrimonio, Cultura e Beni culturali, Matteo Bottone, il sindaco di Stella Cilento Antonio Radano, l’esperto e critico d’arte Marco Alfano. La mostra resterà allestita fino al 19 agosto 2012, con apertura gratuita al pubblico, dal lunedì alla domenica dalle ore 1930 alle 22.30.

“Italia 151 Italianicontemporanei” mette in luce l’unità del Paese attraverso il linguaggio universale dell’arte, con le opere di 16 artisti provenienti da tutta Italia. In esposizione quadri, sculture e istallazioni di Michele Attanasio, Claudia Buttignol, Carmine Calvanese, Giovanni Cavaliere, Giovanni Cavassori, Gianluca Capozzi, Pierpaolo Costabile, Federica D’Ambrosio, Flaminio Da Deppo, Anna Maria Gelmi, Franco Massanova, Bartolomeo Migliore, Cesare Serafino, Silvano Tessarollo, Elio Torrieri, Silvio Vigliaturo. L’evento è già stato presentato a Sala Consilina presso la Grancia e a Nocera Inferiore nel Museo Archeologico Provinciale dell’Agro Nocerino.

«Mettere a confronto le esperienze e i linguaggi espressivi di 16 artisti appartenenti a diverse regioni e generazioni è l’obiettivo di questa mostra voluta dall’Amministrazione Cirielli – spiega l’assessore Bottone – Oltre a valorizzare le maestranze del Belpaese, l’evento propone un percorso espositivo di qualità che, attraverso le successive tappe, coinvolge numerose aree della provincia, privilegiando territori diversi dal capoluogo, come Cilento, il Vallo di Diano, l’Agro Nocerino e la Costiera Amalfitana, straordinariamente ricchi di storia e dalla grande sensibilità culturale».

Stampa questo articolo Stampa questo articolo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>