Peppe Barra presenta il concerto-affabulazione “N’Attimo” alla Fiera di Eboli

0
Peppe Barra - foto di Titti Fabozzi

Peppe Barra - foto di Titti Fabozzi

Peppe Barra presenta al Palasele di Eboli (Sa) il suo ultimo lavoro discografico “N’Attimo”. Sabato 3 ottobre, alle 21.30, l’artista partenopeo si esibisce col suo concerto-affabulazione, sospeso tra musica, teatro, poesia e tradizione popolare – nell’ambito della 46° edizione della Fiera Campionaria di Eboli.

Un affresco sonoro, melodico e ritmico dal sapore passato e dalle sonorità contemporanee con l’esecuzione dei brani tratti dal disco “N’Attimo” – prodotto dalla Marocco Music e arrangiato da Paolo Del Vecchio – oltre a classici della canzone napoletana. Con Peppe Barra, in scena Paolo Del Vecchio (chitarra, mandolino), Luca Urciuolo (fisarmonica), Ivan Lacagnina (percussioni), Sasà Pelosi (basso) e Riccardo Veno (fiati).

Per informazioni:

Eboli Multiservizi SpA – Tel./Fax 0828 330692 – 0828 369888 fiera@ebolimultiservizi.com

www.ebolimultiservizi.it/fiera

Assistere ad uno spettacolo di Peppe Barra significa incontrare l’ anima di Napoli egli  è il depositario dei segreti magici della tammurriata, ma anche il tramite moderno tra la poesia e lo spirito popolare.

Voce e dialetto sono gli strumenti principali del suo lavoro, l’uso della voce gli consente di raggiungere in scena risultati mirabili, unici ed impareggiabili, la modula come vuole, la tende e la sferza, la scaglia sul pubblico e poi la raccoglie in dolcissime nenie, con il sostegno di musicisti straordinari che da lungo tempo sono i suoi compagni di viaggio.

Un affresco sonoro, melodico e ritmico dal sapore passato e dalle sonorità contemporanee con l’esecuzione dei brani tratti dall’ultimo disco “N’Attimo” prodotto dalla Marocco Music e pubblicato nel giugno 2009. Il disco contiene dodici canzoni inedite che raccontano l’amore, il dolore, la resistenza e i sogni di un artista capace di confrontarsi a viso aperto con il suo tempo.

Sul palco Peppe Barra con energia istintiva e travolgente, fa convivere mondi sonori e linguistici assai diversi, sempre pregni di grande teatralità e della sua straordinaria espressività. E’ uno spettacolo in cui il teatro si trasforma in una trama fitta di sogni, desideri, passioni e sentimenti, citazioni e ricordi. Protagonista è come sempre  la versatilità interpretativa di Peppe Barra.

Share.

Lascia un commento

Cliccando sul pulsante "Commenta" acconsento al trattamento dei dati personali secondo le condizioni espresse nella pagina d’informativa sulla privacy .