Al premio Com&Te Cinzia Casso e il suo racconto di moglie

0

“Ho deciso di partecipare alla vostra bella manifestazione per due motivi: il primo è la presenza di una giuria composta da giovani ed il secondo per la bellezza di questo posto”.

Esordisce così Cinzia Sasso, autrice di  Moglie  (Utet), ospite del terzo salotto letterario della XI edizione del Premio e Rassegna letteraria Com&Te Comunicazione, giornalismo e dintorni, che si è svolto nella magnifica cornice dell’Hotel La Conca Azzurra di Conca dei Marini.

A porgere il saluto iniziale -nell’evento promosso dall’Associazione Comunicazione & Territorio, ideato e curato da Pasquale Petrillo- il patron de La Conca Azzurra e mecenate della cultura nella Costa Diva, Salvatore Criscuolo.

“L’idea iniziale di scrivere questo libro -ha spiegato la giornalista Cinzia Sasso- era quella di raccontare le storie di altre mogli. Poi, quando ho cominciato a scrivere nei lunghi pomeriggi in attesa che Giuliano (ndr. Pisapia, già sindaco di Milano) il racconto della mia storia personale è venuto fuori da solo, quasi senza che me ne accorgessi”.

“Le donne -ha raccontato in un altro passaggio Cinzia Sasso, rispondendo alle numerose sollecitazioni venute dagli studenti della giuria popolare del Premio Giancarlo Siani- riescono a conciliare la vita con il lavoro e credo che proprio la sempre maggiore presenza femminile abbia cambiato il lavoro stesso”.

Ad intervistare l’autrice i giornalisti Silvia Lamberti, presidente dell’Associazione Comunicazione & Territorio, e Angelo Ferraro della redazione del giornale web Ulisse on line.

Al termine del salotto letterario, l’autrice ha ricevuto in omaggio dalle mani di Salvatore Criscuolo un piatto in ceramica, realizzato dall’azienda cavese d’arte ceramica Cottovietri, da sempre partner della rassegna letteraria, che riproduce un’opera realizzato dalla grande artista Irene Kowalinska, considerata tra i massimi esponenti della cosiddetta colonia tedesca nella tradizione della ceramica vietrese.

Tra il numeroso pubblico di giovani studenti e docenti, da segnalare la presenza delle dirigenti scolastici degli istituti superiori “Della Corte-Vanvitelli” e “Filangieri” di Cava de’ Tirreni, Franca Masi e Raffaela Luciano, e dell’I.C. di Amalfi, Aniello Milo, nonché degli ex sindaci di Conca dei Marini,  Alfonso Gambardella, e di Cava de’ Tirreni, Luigi Gravagnuolo.

Share.

Leave A Reply