Missione compiuta: l’Indomita femminile vince in casa del Forio e conquista l’aritmetica salvezza con quattro giornate di anticipo

0

GIARDINI POSEIDON FORIO – INDOMITA SALERNO 0-3
(14-25, 21-25, 18-25)
FORIO: Baldino, Calise, Caruso, D’Ambra, Di Meglio, Ferrandino, Polito C., Polito R., Polito V., Regine, Scaccino. All. Maltese
INDOMITA: De Rosa, Izzo, Losasso, Morea, Naddeo, Pizzarelli, Sacco, Scoppetta, Verdoliva, Rossin (L). All. Tescione (in panchina Barletta)
Arbitri: Mobilia e D’Ario di Avellino

Un attacco vincente di Cinzia De Rosa e può partire la festa. Con il punto dell’opposto che vale il 25-18 e il 3-0 finale, l’Indomita femminile conquista l’aritmetica salvezza in serie C con ben quattro giornate d’anticipo. Un traguardo meritato e fortemente voluto da capitan Scoppetta e compagne che tra tante difficoltà sono riuscite a tagliare il traguardo stagionale. Decisivi per il verdetto anticipato, il successo ottenuto in casa del Forio e il contemporaneo ko del Vsm Costantinopoli che, proprio insieme al Forio, retrocede in serie D. Contro il Forio coach Tescione, assente per la contemporaneità con il match della maschile impegnata nel big match con lo Sparanise, e sostituito in panchina dall’assistant coach Paola Barletta, deve rinunciare ancora a Liguori e punta su Verdoliva e Sacco in posto 4, De Rosa opposto, Izzo e Losasso centrali con Scoppetta in regia e l’under 16 Rossin come libero. Le ragazze care alla presidente Ruggiero partono bene e volano subito 4-0 grazie a due punti di Sacco. L’Indomita gioca bene, sbaglia poco e con De Rosa sugli scudi con una percentuale d’attacco in questo primo set dell’80%, allunga e poi gestisce in scioltezza il vantaggio fino al 25-14 finale. Nel secondo set sono gli errori delle isolane a lanciare subito l’Indomita sul 7-2.

Poi un leggero calo di concentrazione consente al Forio di rientrare ma l’Indomita commettendo meno errori dell’avversario e avendo un potenziale tecnico superiore riesce a chiudere il secondo set 25-21. Tre errori consecutivi in attacco dell’Indomita, invece, aprono il terzo set con il Forio che, giocandosi le ultime possibilità di salvezza, prova a riaprire il match. Capitan Scoppetta, in campo nonostante un problema a una spalla, prende per mano la squadra e al time out tecnico l’Indomita è avanti 12-10. Poi sul 14-11, nuovo break del Forio che con grande cuore e grinta si porta avanti di uno, 14-15. L’Indomita però non fa sconti e con Sacco al servizio mette a segno il break decisivo che dal 16-16 porta le biancoblu al 23-17. Poi il punto di De Rosa per il 25-18 che dà il via alla festa dell’Indomita. “Siamo davvero contente di aver centrato l’obiettivo della salvezza in netto anticipo” – ha dichiarato il capitano Annapaola Scoppetta – “non era facile giocare qui a Ischia ma siamo scese in campo con grinta e con l’atteggiamento giusto per conquistare i primi punti fuori in trasferta della stagione. Ora in queste ultime quattro giornate punteremo a migliorare ulteriormente la nostra classifica, e giocando inevitabilmente con maggior serenità proveremo a conquistare il maggior numero di punti possibile per chiudere al meglio questo campionato”. “Complimenti a tutte le ragazze” – ha chiosato il dirigente, Candeloro Plaitano – “per questo traguardo della salvezza, raggiunto con pieno merito. Sono state bravissime ad allenarsi sempre con costanza ed entusiasmo e i risultati hanno ripagato i loro sacrifici”. Dopo il successo di Forio, le ragazze torneranno in palestra per preparare la sfida di domenica prossima, quando alla Senatore arriverà la Pessy Volley, nell’ultimo derby tutto salernitano di questa stagione.

I risultati della ventiduesima giornata: Costantinopoli-Pessy Volley 0-3, Forio-Indomita Salerno 0-3, Volleytime Casagiove-Nola 3-1, Elisa Volley Pomigliano-Olimpia Volley 3-2, Phoenix Caivano-Xenia Scafati 3-1, Ribellina-Arzano 0-3, Gimel-Battipagliese Volley 1-3
La classifica: Battipagliese 60, Elisa Volley Pomigliano 58, Volleytime Casagiove 48, Phoenix Caivano 46, Pessy Volley 42, Nola 37, S.Agata 34, Arzano 33, Xenia Scafati 25, Indomita 22, Ribellina 21, Olimpia Volley 18, Costantinopoli 8, Forio 7

Share.

Leave A Reply