Battipaglia. Parte un grande progetto per la città. MuBat e Operazione Avalanche

0

In cantiere un grande progetto per Battipaglia. “MuBat e Celebrazioni Avalanche” nasce dalla volontà di creare una grande infrastruttura materiale e immateriale, frutto del lavoro di una comunità sociale e di competenze, che mira a rivalutare il ruolo storico, culturale, turistico ed economico della città. Fortemente voluto dal Direttore Artistico, Guglielmo Francese e dal Dott. Carlo Bruno, autori e promotori del documentario “Ritorno a Battipaglia”, il progetto vede oggi la collaborazione di numerosi partner tra cui Confcommercio Battipaglia, Pro Loco Battipaglia, Regesta.exe, Albergo Riviera Spineta, Istituto Comprensivo “Alfonso Gatto”, Community di Artisti coordinati dalla pittrice Maria Rosaria Botta, Corale Mutterle e Tamorrasia.

Il progetto prevede la realizzazione di vari obiettivi. Obiettivo iniziale è iil ruolo storico di Battipaglia nelle giornate della famosa operazione Avalanche del settembre 1943, far riappropriare la città della propria coscienza storica e stimolare la conoscenza collettiva. Obiettivo finale, la creazione di un luogo fisico per la conservazione della memoria, il Museo di Battipaglia, MuBat. Obiettivo di più lungo termine, riportare Battipaglia al centro dell’attenzione nazionale ed internazionale, per la sua storia, cultura e per le sue produzioni d’eccellenza, perché cultura e sviluppo, anche economico, sono un binomio possibile e vincente.

Varie le sezioni che compongono il progetto. Per la sezione ad impronta più artistica, in programma un contest di pittori e artisti con opere dedicate al tema dell’Operazione Avalanche. Il contest prevede l’esposizione di opere in varie zone della città, secondo il concetto della galleria diffusa, con catalogo e vernissage finale. Previsto anche un evento di rievocazione dello sbarco sulle spiagge di Battipaglia per la creazione, in prospettiva, di un appuntamento annuale e la realizzazione di uno spettacolo celebrativo che rievochi gli eventi del settembre 1943 con musica, danza e lettura di brani letterari.

Tra le varie sezioni che saranno sviluppate, il progetto “A Memoria” è il vero fulcro della sinergia con le scuole. Il progetto, già operativo con i primi due incontri, prevede iniziative didattiche con coinvolgimento dei più giovani nella ricerca della memoria familiare e pubblicazione della “Storia raccontata dai ragazzi”. Prevista inoltre la creazione di un primo nucleo del Museo di Battipaglia, con le opere donate dagli artisti e con tutto il materiale raccolto. Contestualmente creazione di www.mubat.it e organizzazione di un archivio digitale che possa diventare la principale fonte sul patrimonio di Battipaglia, fruibile da tutti.

Così in merito al progetto, il Presidente della Pro Loco Battipaglia, Vito Lucia: «Si tratta di un lavoro ambizioso, nato dall’amore per Battipaglia. Confidiamo nelle varie energie messe in campo. Siamo già a buon punto con la fase progettuale grazie anche all’aiuto di aziende non del territorio ma comunque legate ad esso». E infine l’appello del Presidente Confcommercio, Massimo Sorvillo: «Ora abbiamo bisogno dell’aiuto e delle competenze di tutti. I vari soggetti interessati, le realtà sociali, economiche ed imprenditoriali della città possono tutte contribuire. È un progetto di tutti, per tutti».

Share.

Leave A Reply