Jomi, Ceklic: “Non vedo l’ora di tornare e dare il mio contributo”

0

Dopo la bella vittoria di Civitavecchia torna a giocare tra le mura amiche la Jomi Salerno impegnata, alla Palestra Caporale Palumbo, contro l’Ariosto Ferrara. Sesta giornata di ritorno del massimo campionato di pallamano femminile impegnativa per la compagine del presidente Mario Pisapia che contro le emiliane dovrà giocare una partita attenta per evitare eventuali passi falsi.

La differenza di punti in classifica potrebbe far pensare ad un match facile per capitan Coppola e compagne, ma contro l’Ariosto sono sempre state sfide avvincenti con diverse atlete di valore che militano nella formazione affidata da qualche settimana nelle mani esperte di Zelimir Prijic, storico allenatore croato che ha sostituito il dimissionario Di Vita.

Questa settimana tocca a Ljubica Ceklic presentare la gara di sabato pomeriggio alla Palestra Caporale Palumbo e di parlarci del suo recupero dopo l’infortunio occorso in occasione della doppia sfida di Challenge Cup contro le islandesi dell’Haukar. “Contro l’Ariosto bisognerà giocare al meglio soprattutto in difesa per cercare di limitare al massimo le loro ripartenze.

Le emiliane fin ora hanno raccolto molto meno di quello che si aspettavano per via di infortuni che hanno condizionato il rendimento. In ogni caso abbiamo visto che l’arrivo della nuova giocatrice croata – afferma la stessa Ceklic – e dell’esperto Prijic hanno dato stimoli importanti alle nostre avversarie e quindi ci vorrà massima concentrazione per portare a casa un’altra vittoria”.

Come procede la riabilitazione dopo l’infortunio dello scorso novembre? “Direi che procede al meglio e già da qualche settimana sono finalmente tornata ad allenarmi con regolarità. Credo e spero di essere pronta a dare il mio contributo tra qualche giornata quando avrò recuperato una buona condizione fisica.

Ho una grande voglia di dare una mano alle mie compagne che in questi mesi hanno comunque fatto vedere una bella pallamano nonostante le assenze”. Come vedi il campionato e quale ruolo potrà recitare la Jomi nel momento in cui ritroverà tutte le sue effettive? “Il campionato fin qui ha rispettato i pronostici della vigilia con la mia squadra e il Conversano che sembrano avere una marcia in più rispetto a tutte le altre.

Dal terzo posto in poi, invece, c’è tanto equilibrio e credo che la lotta per le altre due posizioni che qualificano alle semifinali scudetto sia aperta ad almeno 4 o 5 formazioni. Sul ruolo della Jomi – conclude la Ceklic – l’andamento in campionato con una striscia incredibile di vittorie consecutive ma anche e soprattutto di ottime prestazioni, ci fa capire che è stato pressoché annullato il gap che ci divideva dalle campionesse in carica del Conversano.

E quindi, recuperate le infortunate, credo che quest’anno lotteremo alla pari per tutti gli obiettivi stagionali”.

Share.

Leave A Reply