Si conclude il secondo Carnevale a Faiano

0

per il presidente Giuseppe Palo di Gera A.V., tanta soddisfazione per la partecipazione intensa di famiglie e bambini e qualche polemica con l’amministrazione”

Un Carnevale a Faiano, ricco e intenso, quello che si è svolto ieri in mattinata davanti a centinaia di persone. Il Carnevale voluto da Gera A.V. In collaborazione con la Noemi Dance di Noemi Landi, è stato organizzato nei minimi termini, con tanto di carretti caramelle, sparacoriandoli, mascottes, laboratori di maschere, il mago zio Potter, i trampolieri e tanta musica, giochi e balli per la moltitudine di bambini presente in via Piazza Garibaldi.

Il presidente Giuseppe Palo, tornato in sella, dopo il recente azzeramento del direttivo associativo, ha voluto rilasciare una dichiarazione a margine della festa di ieri, non facendo mancare anche qualche nota polemica con l’amministrazione comunale.

“La mia e quella del gruppo Gera A.V. è una grande soddisfazione, questo a dimostrazione che con la buona volontà, l’onestà e soprattutto la giusta dedizione al lavoro, si riesce ad ottenere tanto. Ieri ancora una volta, ho visto un vero e proprio spirito identitario, centinaia infatti erano i bambini che hanno reso ancora più spettacolare il secondo Carnevale nel borgo di Faiano.

Tanto divertimento, armonia e gioia nei volti di intere famiglie ci hanno riempito il cuore. Grazie a tutto lo staff di Gera e alla collaborazione con la scuola di ballo Noemi Dance di Noemi Landi, che ha contribuito a rendere ancora più bella e interessante la mattinata.

Raramente in questo tipo di manifestazioni mi esprimo sull’operato del Comune di Pontecagnano Faiano, ma va detto che un po’ di rammarico lo provo visto che nel pomeriggio in pieno centro la stessa amministrazione ha partecipato con maggiore verve rispetto alla periferia faianese, questo a dimostrazione ancora una volta che Faiano non viene considerato come opportunità di crescita e sviluppo, soprattutto dal punto di vista turistico per l’intero territorio ma ancora una volta viene trattato come periferia della periferia.

Avevo invitato il sindaco Ernesto Sica che purtroppo per impegni extra-istituzionali non era in sede ieri ma sempre nella giornata faianese, credo che abbiamo dimostrato ampiamente di essere un punto di aggregazione importante e che Faiano ripeto, può essere un vero trampolino di lancio per tutta la città. Per quanto riguarda il sottoscritto, l’impegno personale non si ferma qui, anzi ci saranno nuove ed interessanti iniziative ma credetemi la grande soddisfazione va soprattutto nei confronti delle tante persone, in maniera particolare dei bambini, in primo luogo dei miei figli, che con i loro sorrisi mi hanno dato tanta gioia, credo siano queste le vere soddisfazioni.”

Share.

Leave A Reply