Trasferta mattutina per i Due Principati, al Villaggio del Rugby di Napoli!

0
I Normanni under 18

I Normanni under 18

Turni casalinghi per l’Under 14 e la 18, riposa la 16.

Una delle due mete, siglate dal golden boy salernitano: Gianmaria Marino, nella gara di andata
Alle 10:30 di domenica mattina, il Rugby Due Principati, ritornerà in campo, dopo le due settimane di pausa forzata, dovuti agli impegni dell’ItalRugby per il VI Nazioni. La franchigia irpino/salernitana, farà visita al Villaggio del Rugby di Napoli (ex base Nato) la squadra B, del Rugby Napoli/Afragola, in una gara valida per la 3°giornata del girone di ritorno, della serie C2, raggruppamento campano/molisano, il match sarà diretto dal beneventano D’Orsi, dopo quella di Campobasso contro l’Acli, alla sua seconda direzione per il XV caro al Presidente Sbozza.

I Principi, lo scorso weekend, sono stati scavalcati in classifica dal Rugby Vesuvio, che ora guida il gruppo, con 47 punti, tre in più dei Due Principati, che hanno però una gara in meno, il quale recupereranno domenica 26 febbraio, al parco Manganelli di Avellino, contro i militari della Nato Lions Rugby, per non perdere terreno dalla compagine napoletana, qualora quest’ultima, domani supererà al Caravita di Cercola, proprio i Leoni della Nato, indi, sono chiamati a vincere sul terreno amico dei padroni di casa. Almeno sulla carta, i verde/granata, partono con i favori del pronostico, essendo l’unica squadra imbattuta del girone(nove vittorie ed un pareggio), avendo il secondo attacco del torneo, con 47 mete realizzate e 294 punti fatti e la miglior difesa, con 73 punti subiti. Mentre i verde/blu, guidati dal tecnico Mario Barra, già battuti nella gara di andata(22-0), occupano la sesta posizione in graduatoria, con 14 punti finora conquistati, frutto di due vittorie, ottenute in casa contro i casertani dello Spartacus Rugby Social Club, 15-13(0-2) e fuori casa a Monteforte Irpino, contro i Wolves 5-30(1-6), e ben due pareggi, dove hanno impattato contro i militari della Nato, 13-13(1-1) e con la Pol. Sarnese, 13-13(1-1), poi sette sconfitte. 14 le mete realizzate, 123 i punti fatti, 219 quelli subiti, terzo peggior attacco del campionato, e terz’ultima difesa. Il direttore tecnico dei Principi, Maurizio Cascone, insieme al suo staff, come al solito hanno preparato l’incontro, con la consueta scrupolosità, spiegando ai ragazzi, di non prendere la gara sotto gamba, provando ad imporre da subito il proprio gioco, cercando di segnare le quattro mete, obiettivo prefissato, quanto prima possibile, onde evitare spiacevoli sorprese. I partenopei, nella gara di andata, riuscirono a mettere in difficoltà Zizza&company, mostrando una buona fase di organizzazione in difesa, non rinunciando affatto ad attaccare, ogni qual volta i rivali glielo permettessero, in più si son dimostrati fin’ora ostici e tenaci, costringendo al pareggio la Sarnese, e non concedendo il bonus, nella gara di andata al Rugby Vesuvio, 20-3(3-0), ragion per cui, Moccaldi&soci, dovranno stare attenti a non concedersi quelle amnesie o cali di concentrazioni, che spesso li han costretti a lasciare punti preziosi, nel corso del tortuoso ma vincente cammino intrapeso.

Emanuele D'Arminio

Emanuele D’Arminio

L’esperto tecnico salernitano, dovrà rinunciare ancora a Leo e Salvarezza, a questi si aggiunge anche il piccolo fisico Crispino ed Izzo, oltre ai lungo degenti: Balsamo, Lucia, Manzione, Pascale, A. e C. De Angelis. Recuperati invece, il cinghialotto Della Rocca e crazy horse Pastore, usciti malconci dall’ultima gara disputata, quindici giorni, orsono contro il IV Circolo Benevento, dovrebbe farcela anche l’irpino Ruggiero, che sembra aver risolto il problema alla caviglia. Non è da esludere che in caso di esubero degli Under 18, qualche atleta si possa aggregare alla prima squadra. Al momento 23 i convocati, li elenchiamo al solito in ordine alfabetico. Cinquanta, Console, D’Ardia, D’Arminio, De Luca, Della Rocca, Gargaro, Giacoia, Illiano, Lombardi, Longo, Maglio, Marino, Marrazzo, Moccaldi, Napoli, Pastore, Rago, Ruggiero, Ruocco, Sellitto, Tito, Zizza.
La gioia dell’enfant-prodige pontecagnanese, Emanuele D’Arminio, dopo la prima meta stagionale, siglata nella gara di andata
Settore Giovanile

Ritorna in campo l’Under 14, che al Manganelli di Avellino ospiteranno alle ore 10:00, i parietà del Rugby Sacro Cuore Pompei, terzo impegno stagionale per i boys del Presidente Garzillo, guidati dal duo Chiodo&Mernone, che sicuramente ci terranno a fare bella figura, davanti al pubblico amico. A riposo l’Under 16, scenderà in campo, sempre nel plesso di Largo Santo Spirito, anche l’Under 18, i Normanni, reduci dalla bella prestazione, conclusasi con la vittoria di Campobasso, contro gli Hammers, ospiteranno alle ore 12:00, l’Amatori Torre, seconda forza del campionato. I biancorossi, guidati dal triunviro G.Falivene/Criscuolo/Landi, già nella gara di andata, misero in difficoltà i corallini, sicuramente, come spesso è accaduto, in questo torneo disputato a fai alterne, venderanno cara la pelle. (Arom)

I Normanni under 18, pronti a rialzare la testa

Anche in questo weekend, il Rugby Due Principati, non scenderà in campo, per disputare partite ufficiali.

La seconda giornata del VI Nazioni, con la gara interna che i ragazzi dell’Italrugby, dovranno disputare all’Olimpico di Roma, contro l’Irlanda, costringerà la franchigia irpino/salernitana a riposare per la seconda domenica consecutiva. Se nello scorso fine settimana, nessuna squadra è scesa in campo, il Comitato Regionale Campano, nel suo programma ha diramato tre recuperi, quello che interessa da vicino ai Principi, sarà sicuramente la sfida del Lago Patria in Giugliano della Campania, dove i militari della Nato Lions Rugby, ospiteranno il Rugby Vesuvio. La compagine partenopea, ricorderete, insegue i Principi, avanti in classifica di soli due punti, ed in caso di una vittoria, andrebbero a scavalcare la truppa guidata dal direttore tecnico Cascone, diventando, la nuova capolista del raggruppamento campano/molisano di serie C2, almeno fino a quando i verde/granata non recupereranno la gara, proprio con i militari della Nato, in programma domenica 26 febbraio. Scenderanno in campo anche la Pol. Sarnese, che occupa il quarto posto, ospite a Monteforte dei cugini Wolves e l’Acli Campobasso, quinta, il quale affronterà all’Albricci la Partenope Napoli cadetta. Nel frattempo, Zizza&company, continuano a lavorare sodo, in vista della prossima gara, che si svolgerà domenica 19 febbraio, al Villaggio del Rugby(ex base Nato) di Napoli, contro il Rugby Napoli/Afragola. Il d.t. Cascone insieme al suo staff, è ritornato a lavorare sul piano atletico, dedicando la prima ora di allenamento al richiamo della preparazione svolta nel pre-campionato, ritoccata poi nelle tre settimane di pausa, dovute alle festività natalizie, non tralasciando il lavoro sul piano tecnico-tattico, che non manca mai di essere curato, per perfezionare quegli automatismi che spesso negli incontri non sempre vanno a buon fine. Venerdì scorso, in accordo con lo staff tecnico dei Normanni Under 18, composto dal triunviro: G.Falivene, Criscuolo, Landi, è stata disputata anche una partitella, svoltasi in due tempi da venticinque minuti, utile ad entrambi le formazioni per tastare il grado di forma. Per la cronaca, il test è terminato 7-2 per la Seniores, sugli scudi il golden-boy Marino ed il piccolo fisico Crispino autori di una doppietta, in meta anche capitan Zizza, l’enfant-prodige D’Arminio ed il biondo finger-pass serinese De Luca. Molte ancora le assenze per infortunio, Izzo, uscito malconcio dal match contro il IV Circolo Benevento, dovà stare a riposo, per curarsi il trauma subito alle costole, già incrinate, per un infortunio precedente, il maestro Leo, invece accusa ancora dolori all’arcata dentaria superiore, anche per lui si prevede un periodo di riposo, non ancora precisato, differenziato invece per Pastore, Della Rocca e Gargaro, non in perfette condizioni, ma recuperabili per l’incontro in trasferta contro il Rugby Napoli/Afragola. ve 18 I Normanni under 18, immortalati alla fine del test contro la Seniores Settore Giovanile La pausa, dovuta agli impegni della Nazionale di O’Shea, non ferma invece l’Under 16 e la 18. Infatti i Normanni, saranno di scena a Campobasso, dove recupereranno le gare non disputate lo scorso 15 gennaio, per le precipitazioni nevose, abbattutesi sul Molise. Toccherà prima ai ragazzini terribili dell’Under 16, drop d’inizio previsto per le 12:30, aprire le danze. Il XV guidato dal duo Stanzione&Sansone, impreziosito dall’aiuto di R. Falivene, dopo la vittoria di misura contro l’Amatori Torre del Greco(5-0) in caso di vittoria, avrà l’occasione, almeno momentaneamente, di portarsi in testa alla graduatoria, in quanto il IV Circolo, non avendo potuto disputare l’incontro in programma, proprio con i lupi del Molise, ora precede i Normanni di solo un punto. Non sarà comunque facile, gli Hammers, sono la terza forza del torneo, cinque vittorie e tre sconfitte fino ad ora, già nella gara di andata si mostrarono un avversario da non sottovalutare, in quanto al Manganelli furono battuti per 27-22(5-4), quindi i rosso/blu dovranno stare attenti a non avere cali di concentrazione, onde evitare sgradite sorprese. Alle 14:00, sarà la volta della 18, dopo la rinuncia a partecipare al campionato delle Streghe Benevento, i gialloblu sono piombati al penultimo posto in classifica, con soli 4 punti, gli Hammers sono al terz’ultimo con 13. Nella gara di andata, i Normanni s’imposero per 19-12(3-2), con un prova d’orgoglio, come spesso è accaduto in questo torneo, ci sono buone possabilità di risalire la china.

Share.

Leave A Reply