“Atrani Muse al…borgo” rende omaggio alle vittime di mafia con “Edizioni Ordinarie” di Rosaria Zizzo

0

“Atrani Muse al…borgo” rende omaggio alle vittime di mafia Venerdì 3 Febbraio presso la Casa della Cultura con “Edizioni Ordinarie” di Rosaria Zizzo

Prosegue il viaggio della seconda edizione di “Atrani Muse al…borgo tra le Arti e la Scuola, nel ricordo delle vittime di mafia.

Venerdì 3 Febbraio, infatti, presso la Casa della Cultura di Atrani, alle ore 18.00, l’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, in collaborazione con il Forum dei Giovani di Atrani, ed il patrocinio del Comune costiero, presenta  “Edizioni Ordinarie” di Rosaria Zizzo, edito da Terra del Sole.

Un dialogo immaginario tra due giovani vittime della violenza camorristico – mafiosa, Giancarlo Siani e Peppino Impastato, che nel corso della loro breve esistenza avevano denunciato con coraggio, l’uno attraverso il giornale, l’altro attraverso la radio, i loschi affari dei camorristi e dei mafiosi, spesso macchiati di sangue. Ma anche la voce di altri martiri della guerra senza fine contro la criminalità organizzata: da Francesca Morvillo, moglie di Giovanni Falcone, alla piccola Simonetta Lamberti. E poi gli uomini e le donne che nelle varie ricorrenze sono solitamente ricordati senza la citazione dei loro nomi e dei loro cognomi, ma genericamente individuati come “gli uomini della scorta”, che  raccontano con semplicità della loro vita, delle loro umane preoccupazioni e umanissime paure. “Ricordarsi di ricordare”, come ammonisce l’associazione Libera, è un obbligo morale prima di tutto per quanti operano nel settore dell’educazione e della formazione dei giovani, ma deve essere anche un impegno civile per tutti coloro che credono nei valori umani da tutelare contro l’assurdità di ogni forma di violenza. Rosaria Zizzo, docente di lingua inglese, poetessa e scrittrice, con “Edizioni Ordinarie” vuole dare questo importante messaggio alla società civile, perché è dovere di tutti salvaguardare il nostro patrimonio umano e civile, tutelare i valori della democrazia e della libertà, del rispetto della dignità umana e della vita, valori che costituiscono l’essenza stessa della nostra civiltà.

A parlarne con l’autrice Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo, e la professoressa Maria Coppola, responsabile “Legalità” Scuola Media Superiore. Letture dal testo affidate a Lucia Ruocco, con le sottolineature musicali di Jacopo Manzione.

Il percorso di “Atrani…Muse al…borgo” si arricchisce quest’anno di un Concorso di carattere nazionale “Caro amore ti scrivo…”, legato a San Valentino e agli Sms e Whats App che gli innamorati si scambieranno in quella data. Premiazione il 10 Marzo, in collaborazione con l’Associazione UniverCity Salerno e PrimaClub le vacanze (maggiori informazioni sul sito www.incostieraamalfitana.it).

Il Comune ed il Forum dei Giovani di Atrani promuovono, nello stesso ambito, “I Maestri del Cinema raccontano l’Italia”, cineforum organizzato dall’Associazione culturale per il Cinema “MòFilm” onlus. Le proiezioni in programma: “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” di Elio Petri; “Amici miei” di Mario Monicelli; “Alfredo Alfredo” di Pietro Germi; “Le mani sulla città” di Francesco Rosi.

Il viaggio con le Arti tra Scuola e partecipazione di “Atrani…Muse al…borgo” registra anche il coinvolgimento degli studenti degli Istituti Medi Superiori del territorio, grazie alla collaborazione, preziosa, dei dirigenti scolastici e dei docenti.

Share.

Leave A Reply