Hippo Basket Salerno viola il parquet dell’Olimpia Capri e riprende la marcia

0

Trascinati da Capozzi e Piscicelli i granata si impongono per 70-74. Pinto: «Prova di carattere»

La Hippo Basket Salerno archivia l’incidente di percorso con Casavatore e, violando il parquet dell’Olimpia Capri, riprende la marcia. Nelle fila dei granata, orfani per l’occasione di coach Caccavo, si mettono in evidenza Capozzi, autore di 23 punti, e l’ultimo arrivato Piscicelli, al quale sono state affidate le chiavi della cabina di regia e che è risultato decisivo nel finale.

In avvio di gara Di Capua segna in penetrazione, mentre sotto le plance Palmentieri e il giovane Oliva, subentrato dalla panchina, creano problemi alla squadra isolana. La difesa salernitana ha il suo bel da fare per limitare il cannoniere Costanzo Ruocco (che chiuderà con 40 punti all’attivo). Dopo 10 minuti equilibrati, i viaggianti sono avanti nel punteggio per 14-17.

Nel secondo periodo un altro elemento non partito in quintetto, dà un apporto importante, con 5 punti (un canestro da sotto ed una tripla), mentre Capozzi comincia a segnare con continuità (top scorer per la Hippo). In chiusura di tempo due canestri in fila di capitan Spera regalano alla Hippo il massimo vantaggio +5 (34-39).

Dopo essersi dedicato principalmente a mettere in ritmo i compagni, in avvio di ripresa Piscicelli si mette in proprio e comincia a segnare (7 punti nel solo terzo quarto), creando scompiglio nella difesa di Capri. Due bombe di Di Donna e i soliti canestri di Ruocco permettono a Capri di rimanere a contatto e di ridurre le distanze (54-56 al 30’).

L’ultimo quarto è estremamente combattuto. Capri non vuole cedere il passo e risponde colpo su colpo. La Hippo vuole riscattarsi dopo lo stop con Casavatore e le prova tutte. Ci vogliono quattro bombe di Capozzi e una tripla (quella che crea il break decisivo) di Piscicelli per vincere le resistenze dei padroni di casa. I viaggianti si impongono per 70-74 e restano all’inseguimento della capolista Sala Consilina, che ha 2 lunghezze di vantaggio in classifica rispetto alle inseguitrici (Hippo, Volla e Cava).

«E’ stata una bella prova di carattere di tutta la squadra – ha commentato a fine gara l’assistant coach della Hippo Massimo Pinto –. La trasferta di Capri è sempre insidiosa e come al solito c’è voluta tanta grinta ed intensità, anche per limitare Costanzo Ruocco. I ragazzi hanno risposto bene dopo lo stop con Casavatore. Ringraziamo anche gli atleti che non sono potuti entrare in campo e che hanno incitato i compagni per tutti i 40 minuti di gioco. Riprendiamo la corsa e, tutti uniti, sappiamo che dobbiamo lavorare per evitare altri incidenti di percorso».

Nel prossimo turno, in programma domenica 5 febbraio alle ore 18, la Hippo Basket Salerno riceverà al PalaSilvestri la visita della Real Barrese Napoli. La squadra partenopea, che nello scorso turno ha perso in casa con lo Sporting Torregreco per 55-59, occupa la penultima posizione in classifica con appena 4 punti all’attivo.

OLIMPIA CAPRI – HIPPO BASKET SALERNO: 70-74

PARZIALI: (14-17, 20-22, 20-17, 16-18)

CAPRI: Ruocco 40, Di Donna 18, Schettino 6, Gabriele 5, Sorrentino E. 1, Cacace 0, Esposito 0, Sorrentino M. 0.

HIPPO: Capozzi 23, Di Capua 13, Piscicelli 13, Spera 9, Oliva 6, Palmentieri 5, Russo 5, Brigante 0, Gaeta 0, Dragoni ne, Iacovazzo ne, Voto ne. Allenatore: Carmando Aiuto Allenatore: Pinto Accompagnatore: Frascino

ARBITRI: Di Maio – Dragonetti

FALLI: Capri 19, Hippo 17

Share.

Leave A Reply