A Oliveto Citra la Rassegna dei Cori Parrocchiali

0

Sabato 28 gennaio 2017 alle ore 20:00, ritorna, a Oliveto Citra (SA) nella Chiesa Madre intitolata a Santa Maria della Misericordia, la Rassegna dei Cori Parrocchiali, appuntamento che si rinnova da ormai otto anni e che riunisce insieme cantori, musicisti e pubblico accomunati tutti dalla grande passione per la musica.

A organizzare l’evento, sotto la direzione artistica dalla maestra Rosaria Gaeta, sono le ragazze della Corale “Colorful Pencils”, che solitamente animano la funzione della Messa domenicale nella suddetta Chiesa Madre.

Grande è il consenso che, nelle scorse sette edizioni, la manifestazione ha destato: una Oliveto partecipativa e compattaalla quale si sono uniti i paesi della provincia.

Quest’anno è stata scelta la data del 28 gennaio, che colloca la Rassegna a cinque giorni dalla Candelora che cade il 2febbraio, esattamente 40 giorni dopo il Natale. È la festa liturgica della Presentazione al Tempio di Gesù, raccontata dalvangelo di Luca (2,22- 40), e popolarmente detta “candelora” perché in questo giorno si benedicono le candele, simbolo diCristo luce del mondo come viene chiamato il Bambino Gesù dal vecchio profeta Simeone.

Parteciperanno alla Rassegna

La Corale ospitante le Colorful Pencils diretta dalla maestra Rosaria Gaeta,  I Fuorinota da Oliveto Citra complessino parrocchiale dell’Oratorio Don Bosco, le Corali unificate San Gerardo Maiella di Oliveto Citra e Beato Don Mariano Arcieri di Contursi Terme dirette dai maestri Lucia Rosapepe e Raffaele Palumbo , la Corale Stillae Musicae di Contursi Terme diretta dalla maestra Katerina Furstova , CORO SANTES – San Nicola da Tolentino Ensamble Sonora da Puglietta-Campagna diretto dalla maestra Federica Perruso , la Corale Cantores Gloriae Dei da Salerno diretta dal maestro Mario D’Elia, la Corale San Giovanni Battista e San Nicola di Bari da Carpineto di Fisciano diretta dal maestro Donato Aliberti, la Corale San Benedetto da Faiano diretta dalla maestra Marisa De Vivo e la Corale Padre Angelo Mutterle da Battipaglia diretta dal maestro Guglielmo Francese.

La Rassegna da quest’anno si propone anche l’obiettivo di promuovere tre giovani talenti che hanno scelto la musica in modo professionale. Chi sono? La prima la soprano Donatella De Luca 23 anni. Nel 2016 si diploma presso il Conservatorio di Musica “Gesualdo da Venosa” di Potenza in Canto Lirico. Nel mese di marzo 2015 ha partecipato al seminario tecnico di canto lirico “Sviluppo in-canto” presso il Parco della Musica di Villa Battistini a Rieti, tenuto dalla maestra Valeria Esposito, dal tenore Nazareno Antinori e dal Direttore d’Orchestra Fabrizio Maria Carminati. Nel mese di maggio dello stesso anno ha partecipato al XV Concorso di Esecuzione Musicale di Matera, classificandosi al secondo posto nella propria categoria della sezione Canto Lirico. Vince la borsa di studio assegnata dal Progetto “LTL Opera Studio” ed esordisce nel ruolo di Olga ne “La vedova allegra” nei teatri di Lucca, Livorno e Pisa. Nel mese di marzo 2016 si esibisce come solista in “Stabat Mater” di Pergolesi sotto la direzione del maestro Simone Genuini presso la Chiesa del Santo Sepolcro in Potenza. A maggio debutta nel ruolo di Dirindina nell’intermezzo “La Dirindina” di D. Scarlatti presso il Teatro F. Stabile di Potenza. Ha partecipato a diversi concerti organizzati dal Conservatorio di Musica “Gesualdo da Venosa” di Potenza, tra cui “Carmina Burana”, diretto dal maestro Simone Genuini e dalla Maestra Marilù De Santo, tenutosi presso il Parco della Grancia (PZ).

Il secondo è il basso-baritono Nicola Ciancio anni 23. Inizia il suo percorso nello studio del canto lirico privatamente sotto la guida del soprano Margherita Amato. Nel 2013 entra nel Conservatorio “Carlo Gesualdo da Venosa” di Potenza, sotto la guida della maestra Valeria Esposito. Nel 2014 partecipa a “Giovani cantanti all’Opera” organizzata dalla “Fondazione Pergolesi Spontini”, all’allestimento dell’opera “Il Flaminio” di G.B. Pergolesi nel ruolo di Vastiano  e “Le Nozze di Figaro” di W.A. Mozart nel ruolo di Don Bartolo presso il teatro Moriconi a Jesi. Nel 2014 entra a far parte del coro nell’opera “Pagliacci” di R. Leoncavallo sotto la regia di G. Spinelli, organizzata dall’Associazione “R. Leoncavallo” di Potenza. Nel 2015 partecipa al seminario tecnico di canto lirico “Sviluppo in-canto” presso il Parco della Musica di Villa Battistini a Rieti e sempre nello stesso anno partecipa al XV Concorso di Esecuzione musicale di Matera ricevendo il Secondo premio nella sezione Canto lirico. Ha partecipato a vari concerti organizzati dal Conservatorio di Potenza tra i quali il “Summer Concert” diretto dal maestro Simone Genuini e il direttore del coro maestro Marilù De Santo avendo una parte da solista nella “Fantasia corale in Do min. op.80” per pianoforte, coro e orchestra  di Ludwing van Beethoven; e il Concerto “Quanno nascette Ninno” diretto dal maestro Cosimo Prontera.  Nel 2016 è Don Carissimo nell’operetta “La Dirindina” di Domenico Scarlatti presso il teatro F. Stabile di Potenza. Il terzo è il tenore Alfonso Franco di anni 28 laureato in canto presso il Conservatorio “Gesualdo Venosa” di Potenza. Nel 2012 partecipa all’allestimento dell’opera “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini, nel ruolo di Goro, nella città di Casamassima (BA).  Nel 2013 è inserito nel cast dell’opera “Lo sposo al lotto” di Francesco Stabile al teatro Stabile di Potenza, nel ruolo di Tromba, con la regia di Riccardo Canessa e diretta dal maestro Daniele Belardinelli. Nello stesso anno partecipa all’intermezzo buffo “La Serva Padrona” di Giovanni Battista Pergolesi nel ruolo di Vespone presso il teatro Stabile di Potenza. Nel 2014 ha partecipato all’allestimento dell’opera “Il Flaminio” di Giovanni Battista Pergolesi nel ruolo di Polidoro e all’opera “Le Nozze di Figaro” di Wolfgang Amadeus Mozart nel ruolo di Don Basilio, entrambe in forma semiscenica con elaborazione drammaturgica e messa in scena del maestro Valeria Esposito, in occasione del Festival “La città risuona – Festa europea della Musica” nel Teatro Moriconi di Jesi. Nel 2015 supera le audizioni dell’operastudio presso il teatro del Giglio di Lucca e interpreta il ruolo di Pritschitsch ne’ “La Vedova Allegra” di Franz Lehár nel febbraio del 2016 nei teatri di Lucca (Teatro del Giglio), Pisa (Teatro Verdi), Livorno (Teatro Goldoni) con la regia di Fabio Sparvoli e diretta dal M° Nicola Paszkowski. Si è esibito in numerosi concerti in Campania, Basilicata, Puglia, Lazio, Abruzzo, Calabria.

Il programma vedrà l’esecuzione di musiche polifoniche sacre prevalentemente della tradizione Natalizia. Inoltre, siccome il 28 gennaio 1985 venne inciso per la prima volta il celebre brano, per gli aiuti all’Africa, “We are the world”, nel finale tutte le corali insieme, accompagnate dal vivo  dai violini, chitarra, pianoforte e flauto  del CORO SANTES – San Nicola da Tolentino Ensamble Sonora da Puglietta-Campagna diretto dalla maestra Federica Perruso, la canteranno tutti insieme.

Presenteranno la Rassegna Michaela Vece, Ilaria ed Alessia Napoletano ragazze della corale “Colorful Pencils”, quindi, l’appuntamento è per sabato 28 gennaio c.a. alle ore 20:00 presso la Chiesa Madre di Oliveto Citra.

Share.

Leave A Reply