Inizia bene il girone di ritorno per la Salernitana. Battuto lo Spezia di misura

0
la grinta di Busellato

la grinta di Busellato

Partita non bella tra Salernitana e Spezia. Intensa nel ritmo, soprattutto nel primo tempo. Le due squadre nella prima mezz’ora non hanno mai tirato in porta. Gara tattica e giocata con frenesia e confusione a centrocampo.

Bollini ha messo in campo una camaleontica Salernitana, capace di confondere le idee a livello tattico agli avversari. Il modulo adottato è sembrato una via di mezzo tra un 3-5-2 ed un più classico 4-4-2 con Vitale più arretrato in fase di non possesso in supporto ai tre difensori.

In questa prima fase di gioco abbiamo registrato solo un paio di conclusioni dello Spezia. Una con Granoche che ha calciato alto e a lato da buona posizione ed un’altra su calcio piazzato di Mastinu con deviazione pericolosa di testa di un attaccante ligure, parata senza grosse difficoltà dall’attento Gomis, ben piazzato sul palo alla sua destra.

Solo al 36° minuto c’è stata la prima vera conclusione a rete. E’ stata la Salernitana a sfiorare il gol con una rovesciata di Donnarumma che si è stampata sulla traversa dopo che Coda, servito da Improta, aveva tentato di concludere a rete ma era stato contrastato efficacemente da un difensore ligure.

Nel finale del primo tempo la partita si è sbloccata. Infatti, ancora il duo Coda – Donnarumma ha creato un serio pericolo allo Spezia, ma la conclusione di Donnarumma, servito dal compagno di reparto, si è spenta sul fondo.

il tiro vincente di Coda

il tiro vincente di Coda

Al 43° un lungo lancio, precisissimo, dalle retrovie di Tuia, che non è nuovo a tali prodezze, ha messo Coda nella condizione di stoppare, entrare in area e battere a rete, in diagonale, mettendo la palla nel sacco e regalando il vantaggio, tutto sommato meritato, alla Salernitana.

Nel secondo tempo la squadra spezzina è scesa in campo più determinata ed ha tentato di imporre il gioco. Ha alzato il baricentro ed ha premuto sull’acceleratore ma senza molto costrutto.

Le due squadre col passare dei minuti si sono allungate e la tecnica, già scarsa nella prima frazione di gioco, ha ceduto ulteriormente il passo all’agonismo.

In fase offensiva la squadra ospite, pur dovendo rimontare lo svantaggio, non è stata pericolosa se non in un paio di circostanze, una delle quali favorita da una indecisione di Vitale che per poco non ha regalato a Granoche l’opportunità di trovarsi a tu per tu con Gomis.

Sul finire del match, l’unica vera occasione da rete per gli ospiti con un tiro in diagonale di Cisotti, non irresistibile, bloccato a terra da Gomis che, ancora una volta, si è piazzato al posto giusto dimostrando un ottimo senso della posizione.

parata di Gomis

parata di Gomis

Lo Spezia ha fatto troppo poco in attacco per giustificare l’eventuale pareggio. Le tante assenze hanno inciso sulla prestazione non positiva dei liguri. Ma abbiamo notato anche poca convinzione e scarsa cattiveria agonistica, soprattutto in attacco.

Per la Salernitana buon esordio di Gomis tra i pali e ottima prestazione di Ronaldo a centrocampo. Improta e Busellato hanno corso molto ed il loro apporto è stato prezioso.

Sugli scudi la coppia gol Coda – Donnarumma. I due attaccanti granata sono stati sempre in agguato creando non poche apprensioni agli avversari.

Bene anche Della Rocca e Vitale, soprattutto in fase di impostazione del gioco. Sicuro il reparto difensivo che sembra aver giovato anche della tranquillità trasmessa dalla presenza tra i pali di Gomis.

Nel secondo tempo, gli ingressi in campo di Rosina per Donnarumma e Bittante, all’esordio, per Improta hanno prodotto risultati positivi, consentendo alla squadra granata di difendere il prezioso vantaggio.

Salernitana – Spezia 1 – 0
Rete: 43′ pt Coda.

Salernitana: Gomis, Vitale, Bernardini, Ronaldo, Busellato, Coda, Donnarumma (25′ st Rosina), Della Rocca (44′ st Zito), Tuia, Improta (35′ st Bittante), Perico. All.: A. Bollini.

A disposizione: Terracciano, Schiavi, João Silva, Mantovani, Minala, Luiz Felipe.

Spezia: Chichizola, Valentini, Baez (19′ st Cisotti), Deiola, Errasti (29′ st Vignali), Migliore (34′ st Piu), Terzi, Maggiore, Mastinu, Granoche, Galli. All.: D. Di Carlo.

A disposizione: Valentini, De Col, Ceccaroni, Crocchianti, Datkovic, Suleiman.

Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano.
Assistenti: Francesco Fiore (sez. Barletta) – Gaetano Intagliata (sez. Siracusa).
IV Uomo: Marco Mainardi (sez. Bergamo).

Ammoniti: Baez, Errasti (SP).

Angoli: 5 – 1

Recupero: 1′ pt, 6′ st.

Spettatori: 9109

 

Share.

Leave A Reply